“Mancano 300 insegnanti di sostegno, ‘abbandonati’ 1.214 studenti disabili”

“L’anno scolastico a Piacenza inizia male, le criticità sono gravissime e possono avere ripercussioni pesanti: mancano infatti all’appello 300 docenti di sostegno, il che rischia di “isolare” i 1.214 alunni certificati con handicap per i quali è stato fissato il sostegno. Un dato in sensibile aumento (+6,6%) quello dei ragazzi “speciali” che colloca la nostra città al secondo posto in regione, dopo Ravenna. Si tratta di criticità che mettono a rischio la loro frequenza scolastica”.

Lo denunciano i leghisti piacentini Matteo Rancan, capogruppo Lega in Regione ER, e la consigliera Valentina Stragliati, che avvertono: “Qualora non si corra ai ripari velocemente, questa situazione rischia di portare all’isolamento degli alunni più fragili, che necessitano di un’attenzione particolare e di punti di riferimento stabili, e sappiamo bene come il loro eventuale isolamento produrrà effetti devastanti sia sui ragazzi che sui loro genitori, che già patiscono l’assenza di linee guida capaci di garantire progetti inclusivi. Gli studenti disabili e le loro famiglie non sono invisibili e meritano rispetto e attenzioni”.

“È necessario un impegno anche economico concreto, serio, efficace. C’erano problemi negli anni passati, dopo il virus e la chiusura i problemi saranno ancora più grandi: che fine hanno fatto quei 300 insegnanti di sostegno previsti per Piacenza dalle assegnazioni regionali?” concludono.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.