Morto lo storico dell’arte Philippe Daverio, cittadino onorario di Bobbio

Si è spento a Milano a 70 anni lo storico dell’arte Philippe Daverio. Scrittore, docente e noto divulgatore tv, apprezzato per la sua cultura e la sua ironia, era ricoverato all’istituto dei Tumori di Milano.

Bobbio Borgo dei Borghi

Daverio era molto conosciuto ed apprezzato anche a Piacenza, soprattutto dopo la vittoria, lo scorso anno, di Bobbio al ‘concorso’ di Rai 3 “Borgo dei Borghi”. Daverio era tra i giurati e il suo endorsement per il Comune Piacentino, di cui era stato nominato cittadino onorario nel 2018, è stato oggetto anche di un’interrogazione parlamentare.

IL RICORDO DELL’ASSESSORE ALLA CULTURA PAPAMARENGHI – “Ricordo il grande successo di Philippe Daverio a Palazzo Farnese nel settembre 2018 con il suo reading teatrale, “Piacenza. L’incanto nascosto”. La sua narrazione ricca di fascino relativa a questa città bimillenaria, caratterizzata dai suoi antichi palazzi, dalle innumerevoli chiese, catturò il pubblico presente, fu una bellissima pagina di storia dell’arte”.

Chi si esprime in questi termini è l’assessore alla Cultura del Comune di Piacenza Jonathan Papamarenghi, il quale si rammarica, a nome dell’Amministrazione Comunale, per la scomparsa di un uomo di grandissimo spessore culturale: “Daverio è stato uno storico e un critico dell’arte, ma anche docente, scrittore, conduttore televisivo di sconfinata cultura. Ci ha accompagnati non solo attraverso un viaggio tra gli incanti artistici e storici di Piacenza, ma in più occasioni è stato ospite gradito del nostro territorio. Ha avuto un ruolo per la nomina della città di Bobbio, Borgo dei borghi. Mancheranno la sua passione e la sua cultura, la sua attenzione e il suo amore verso l’arte e verso Piacenza”.

IL CORDOGLIO DELLA REGIONE EMILIA ROMAGNA

“Un grande divulgatore che, attraverso una narrazione originale e affascinante, ha saputo portare con intelligenza l’arte nelle case degli italiani. Con Philippe Daverio se ne va un pezzo importante della nostra cultura e un lettore eclettico e mai banale del mondo contemporaneo. E davvero tante sono state le occasioni nelle quali Daverio ha collaborato con enti e istituzioni dell’Emilia-Romagna, per raccontare le nostre bellezze e il nostro straordinario patrimonio artistico. A lui va il pensiero commosso di tutti noi”.

Così il presidente della Regione, Stefano Bonaccini e l’assessore regionale alla Cultura, Mauro Felicori, sulla scomparsa oggi a Milano dello storico dell’arte Philippe Daverio.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.