Quantcast

Nuoto pinnato, Pietralunga (Calypso) pluricampione italiano foto

Si sono svolti a Lignano Sabbiadoro dal 10 al 12 settembre i campionati Italiani assoluti di nuoto pinnato, ai quali la società Piacentina della Calypso ha partecipato con sette atleti ottenendo risultati prestigiosi con Marco Pietralunga classe 2003.

Giovedi 10 settembre, Pietralunga ha vinto in mattinata la gara dei 50 monopinna con il personale di 18”13, mentre nel pomeriggio ha dominato i 200 con una gara coraggiosa, condotta in testa dall’inizio ha migliorato sensibilmente il personale con 1’31”82. Venerdi nei 400 metri ha conquistato il terzo gradino del podio con una prestazione superlativa, ritoccando il personale di oltre 9”. Ha chiuso la gara con il tempo di 3’25”94 ad una manciata di decimi dall’argento. Nella giornata conclusiva di sabato si sono svolti i 100, gara dove Marco ha mancato la vittoria per soli 2 centesimi mettendosi al collo una prestigiosa medaglia d’argento.

nuoto pinnato Calypso

“Sono molto soddisfatto dei risultati ottenuti in questi Italiani, nei quali mi sono divertito. Li stavo preparando ed aspettando da un anno e ho ottenuto quasi il massimo. Tutto questo grazie a tutti coloro che mi sono stati vicino, quindi alla famiglia, agli amici, ai compagni di squadra e ai miei allenatori Umberto Raimondi, Laura Galli e Jonathan Alario che mi hanno aiutato a crescere e a credere in me stesso” – ha commentato Marco.

nuoto pinnato Calypso

Hanno partecipato alla manifestazione anche Mattia Bazzoni, che ha ottenuto ottime prestazioni nei 50 e 100 monopinna staccando i personali, Maria Croci e Sofia Masarati, che hanno concluso ottime gare, le debuttanti agli assoluti Elisa Carini e Sofia Borreri, che si sono ben comportate, ed il capitano Andrea Rancati sempre solido ed importante per il gruppo. “Questi risultati prestigiosi di Marco sono il frutto di tanto lavoro di tutti, Marco è solo la punta dell’iceberg, la nostra squadra è composta da tanti ottimi atleti e bravi ragazzi che si impegnano con costanza sapendo fare squadra” – spiega il responsabile tecnico della Calypso Umberto Raimondi -. L’unico rammarico è l’annullamento degli europei giovanili di ottobre, nei quali Marco avrebbe difeso i colori della Nazionale, ma vogliamo pensare che questo sia solo un punto di partenza per ambire a risultati sempre migliori”. (nota stampa)

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.