Quantcast

Piacenza scende in campo per l’ambiente: il 27 settembre torna “Puliamo il Mondo”

Più informazioni su

Piacenza pronta a “rimboccarsi le maniche” per l’ambiente.

Torna il 27 settembre anche nella nostra provincia l’appuntamento con “Puliamo il Mondo”, edizione italiana di Clean up the World, evento internazionale di volontariato ambientale sul tema dei rifiuti che in Italia viene coordinato dal 1993 da Legambiente. “Sarà un’edizione inedita e per certi versi speciale – ha dichiarato Laura Chiappa, presidente del circolo piacentino di Legambiente, in occasione della conferenza locale di presentazione dell’iniziativa -. La pandemia che ha colpito il mondo e Piacenza nei mesi scorsi, infatti, ha cambiato le nostre abitudini, il nostro modo di vivere, lavorare e rapportarci con gli altri. Ciò che rimane immutata è la voglia di impegnarci e di fare del bene per l’ambiente e la comunità”.

A Piacenza sono in programma 4 eventi, più altre iniziative in diverse scuole che coinvolgeranno 600 studenti, in cui sono pronti a scendere in campo istituzioni, organizzazioni, associazioni e semplici cittadini per ripulire dai rifiuti diverse zone trascurate della città e della provincia. “Tre gli obiettivi principali che vogliamo perseguire – ha spiegato Chiappa -. Rafforzare il senso di comunità; ampliare le azioni sul territorio, oltre i tradizionali spazi urbani, con particolare attenzione a fiumi e torrenti; promuovere, insieme alla cura dell’ambiente, uno spirito di comunità fatto di tolleranza, solidarietà e integrazione. In questo senso, in collaborazione con Asp Piacenza, all’evento di domenica 27 settembre saranno presenti diversi migranti e richiedenti asilo”.

Anche l’assessore all’Ambiente del comune di Piacenza, Paolo Mancioppi, ha voluto sottolineare l’importanza di un evento “che ha una forte valenza educativa. Il tema dei rifiuti – ha aggiunto – mi ha toccato da vicino sin da quando mi sono insediato in questo ruolo, tra anni fa. Credo che sia stato fatto un ottimo lavoro, dopo anni di immobilismo, in quanto la raccolta differenziata è stata portata dal 56% al 70%. Per migliorare ancora, e questa iniziativa ne è la dimostrazione, è necessario trovare sempre più un punto d’incontro tra senso civico e lavoro delle amministrazioni”.

Alla presentazione dell’evento “Puliamo il Mondo” erano presenti anche Marco Natali di Legambiente Piacenza; Roberto Lovattini del Movimento cooperazione educativa; Aldo Abruzzese, assessore di Gossolengo; Gabriele Galato di Asp Piacenza, Francesco Baillobay di Plasticfree. All’iniziativa partecipano Croce Rossa Italiana, PlasticFree, Associazione Genitori Piacenza 4, Asp Piacenza, Movimento di cooperazione Educativa, No Tube, Comitato Terme Val Trebbia, Legambiente Val Trebbia, Arcipesca, Fipsas.

Le scuole di Piacenza che fino ad oggi hanno aderito sono: Primaria Giuseppe Taverna, primaria De Gasperi, primaria di Sant’Antonio, secondaria di primo grado Anna Frank, secondaria di secondo grado liceo Cassinari, con una partecipazione di circa 600 alunni. I comuni della provincia che hanno dato l’adesione sono: Piacenza, Rivergaro, Castel San Giovanni, Rottofreno, Podenzano, Sarmato e Gossolengo, che effettueranno interventi di pulizia con le scuole e con i propri cittadini.

IL CALENDARIO DELLE INIZIATIVE IN PROVINCIA DI PIACENZA PER “PULIAMO IL MONDO”

Domenica 27 settembre

Piacenza, dalle 10 alle 12 – Appuntamento ai Giardini del Sole/ centro commerciale Farensiana

San Nicolò, dalle 15 alle 17 – Ritrovo in Piazza della Pace, Parco San Giuseppe.

Domenica 4 ottobre

Bobbio, dalle 9:30 alle 12:30 – Ritrovo in Piazza XXV Aprile/ Coop per ripulire le sponde del Trebbia

Sabato 24 ottobre

Gossolengo (luogo e orario da confermare)

DISPOSIZIONI ANTI-COVID – I partecipanti agli eventi di pulizia dovranno essere muniti di mascherina e guanti personali, da smaltire a fine giornata. Verrà fornito gel igienizzante, ogni materiale dato dagli organizzatori (pettorine, cappellini, ecc) non andrà restituito ma portato a casa. Obbligatorio mantenere la distanza di 1,5 metri. Qualsiasi altra attrezzatura da lavoro dovrà essere sanificata La raccolta di eventuale materiale sanitario disperso nell’ambiente sarà a carico di persone preposte. I rifiuti verranno messi in un sacco apposito, il quale, al termine della pulizia, verrà inserito in un altro sacco e gettato nell’indifferenziata.

Per maggiori info: https://legambiente.piacenza.it/

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.