Scuola e trasporti: operativi 21 bus in più e prima campanella scaglionata

Questa mattina, 11 settembre, su richiesta di Tempi Agenzia la Provincia ha riunito in una videoconferenza, coordinata dalla vicepresidente Paola Galvani, i dirigenti scolastici, i referenti di Tempi Agenzia (l’amministratore unico Gino Losi e il direttore Paolo Ripamonti) e l’assessore comunale alla Mobilità Paolo Mancioppi.

Al centro del confronto c’è stata un’aggiornata analisi dell’impatto che l’orario provvisorio degli istituti piacentini potrà avere per i primi giorni di lezione sul trasporto pubblico locale, che è normalmente strutturato sulla base dell’orario definitivo. Per garantire il servizio in sicurezza a studenti e pendolari saranno comunque già operativi i 21 bus in più richiesti a suo tempo per far fronte alle normative vigenti, a partire dalla limitazione all’80% della capienza dei mezzi. Tutti i dirigenti scolastici – con modalità differenti – hanno organizzato uno scaglionamento dei giorni di inizio effettivo e degli orari di entrata e di uscita delle diverse classi, per arrivare con gradualità alla totalità delle presenze all’interno dei vari plessi.

Tra le due fasce delle 12.50 e delle 13.40 tutti gli studenti potranno quindi tornare a casa con i mezzi pubblici: per prevenire possibili assembramenti nei tempi di attesa, i dirigenti scolastici hanno auspicato una presenza visibile delle Forze dell’Ordine. Dal canto suo, Tempi Agenzia ha spiegato che per rispondere a eventuali criticità effettuerà un monitoraggio quotidiano sulle linee e sui punti nevralgici delle zone del Cheope e di Piazza Cittadella, particolarmente delicati per il previsto maggiore afflusso anche di mezzi privati che impatteranno sul volume di traffico.

Il presidente della Provincia di Piacenza, Patrizia Barbieri, ringrazia tutti i soggetti coinvolti “per il proficuo confronto svolto in questo periodo particolarmente complesso, durante il quale – va ricordato – sono stati eseguiti anche numerosi interventi di manutenzione sugli edifici scolastici di competenza dell’ente”. “Sottolineo – commenta la vicepresidente Paola Galvani – la capacità di giocare di squadra in un momento delicato come questo: ognuno, nel proprio ruolo, sta facendo la sua parte con grande senso di responsabilità. La modalità operativa di convocazione rapida della conferenza dei servizi, anche virtuale, ha reso possibile un aggiornamento costante e in tempo reale delle esigenze e l’individuazione di possibili soluzioni. Ringrazio tutti per quanto fatto finora: ci aspettiamo qualche giorno molto impegnativo, ma questo spirito di collaborazione mi rende fiduciosa”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.