Quantcast

Si smonta il presidio medico all’esterno dell’ospedale “Simbolo delle settimane dell’emergenza”

Più informazioni su

Saranno smontate nella giornata di sabato 26 settembre, all’ospedale di Piacenza, le strutture che nei mesi scorsi hanno ospitato un Presidio medico avanzato (PMA) all’esterno del Pronto soccorso.

Tende e gazebi erano stati messi a disposizione e allestiti dalla Protezione Civile Anpas Emilia Romagna per consentire, nella primissima fase dell’emergenza, una differenziazione di percorsi tra sospetti covid e pazienti che accedevano al presidio per altre patologie. Nei mesi successivi, le strutture sono state utilizzate anche per attività di screening sierologico. L’Azienda presenterà nei prossimi giorni un progetto per l’utilizzo degli spazi esterni al Pronto soccorso durante l’autunno-inverno 2020-2021.

“Non possiamo che ringraziare Protezione Civile e Anpas – evidenzia Luca Baldino, direttore generale Ausl Piacenza – che subito, fin dal 24 febbraio, ci hanno messo a disposizione le strutture, allestite in tempi brevissimi e nei mesi successivi, ne hanno curato la manutenzione. Il PMA è stato un simbolo delle settimane più difficili dell’emergenza. Non smetto mai di raccomandare a tutti i cittadini quei comportamenti responsabili che se ben adottati ci eviteranno di rivivere momenti terribili come quelli vissuti allora”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.