Tangenziale di S. Giorgio, ci siamo: venerdì il taglio del nastro

FInalmente ci siamo: sarà inaugurata ufficialmente venerdì mattina (25 settembre) un’opera a lungo attesa dal territorio piacentino e con una storia quanto mai tormentata alle spalle: la nuova tangenziale di San Giorgio Piacentino.

Un primo tratto dell’opera, realizzata dal concessionario dell’autostrada A21 Piacenza-Brescua Autovia Padana, la tangenzialina di San Polo, era stato inaugurato nel dicembre scorso alla presenza del Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Paola De Micheli. Il secondo tratto, comprensivo di un nuovo ponte sul Nure che permette di raggiungere San Giorgio, è stato completato nelle scorse settimane. Ora il definitivo via libera, dopo le ultime verifiche di sicurezza stradale. I tempi del cantiere sono stati rispettati nonostante l’emergenza Covid dei mesi passati.

Al taglio del nastro sono attesi la ministra delle Infrastrutture e dei Trasporti, la piacentina Paola De Micheli, l’assessore regionale Andrea Corsini, la presidente della Provincia Patrizia Barbieri e l’amministratore delegato di Autovia Padana Claudio Vezzosi.

Alla fine di agosto Patrizia Barbieri aveva inviato una nota ufficiale al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti per sollecitare gli adempimenti necessari all’apertura dei tratti già percorribili della nuova tangenziale. Di 8,5 milioni è l’importo per la seconda tratta: si tratta di una porzione particolarmente rilevante in quanto è concorrente all’attivazione di circa l’80% dell’opera. All’inaugurazione del primo tratto completato, il 12 dicembre scorso, Barbieri aveva definito l’infrastruttura – che sarà di competenza della Provincia – “fondamentale per lo sviluppo del nostro territorio” in quanto “svolgerà un ruolo di stimolo per il tessuto economico locale, migliorandone l’accessibilità”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.