Tra vini e borghi, Piacenza protagonista di Buy Emilia Romagna

Più informazioni su

La città e la provincia di Piacenza, la sua ricca offerta turistica e culturale e il suo territorio saranno al centro, il 29 e il 30 settembre, di due educational tour in diretta streaming a cui avranno accesso 70 Tour Operator internazionali.

L’iniziativa fa parte dei 6 educational tour online nelle Destinazioni Turistiche “Emilia”, “Bologna-Modena” e “Romagna” previsti dall’edizione 2020 di Buy Emilia Romagna (29 settembre – 2 ottobre) promosso da Confcommercio Imprese per l’Italia dell’Emilia Romagna in collaborazione con APT Servizi Emilia Romagna e le Destinazioni Turistiche dell’Emilia Romagna e con il patrocinio di Comune di Bologna, Città metropolitana di Bologna, Camera di Commercio di Bologna, Aeroporto di Bologna, Eburt e Cofiter.

La Borsa del Turismo Regionale, giunta alla sua venticinquesima edizione, vuole favorire l’incontro tra l’offerta turistica emiliano romagnola e i tour operator internazionali. Presenti quest’anno 70 buyer in rappresentanza di 21 Paesi che scopriranno, grazie a una formula 100% online e interattiva, le eccellenze del territorio regionale nel corso di educational tour in diretta streaming dalla prestigiosa cornice della Cineteca di Bologna. Nel corso degli educational tour saranno mostrate video-esperienze dedicate alle eccellenze del territorio dell’Emilia Romagna, alternate a testimonianze di alcuni operatori del turismo locali. Questi ultimi, in dialogo con APT Servizi Emilia Romagna, saranno pronti a rispondere in tempo reale a tutte le domande dei buyer connessi.

Dalla prima edizione ad oggi hanno preso parte al Buy Emilia Romagna oltre 3.000 buyer internazionali e più di 2.500 operatori turistici regionali che hanno reso possibile oltre 50.000 incontri d’affari.

Riflettori sulla Food Valley – L’esordio del territorio piacentino sarà martedì 29 settembre: nella seconda sessione della giornata i 70 tour operator internazionali vivranno un viaggio alla scoperta delle eccellenze della Food Valley. Sotto i riflettori saranno quindi i diversi prodotti unici al mondo che rappresentano Piacenza sulle migliori tavole con una particolare attenzione ai vini tipici della tradizione piacentina: dal Barbera alla Bonarda, dalla Malvasia all’Ortrugo, dal Gutturnio al famoso Vin Santo di Vigoleno.

A passeggio fra borghi storici e paesaggi mozzafiato – Piacenza e la sua provincia torneranno sotto i riflettori mercoledì 30 settembre quando i 70 operatori internazionali saranno accompagnati alla scoperta dei percorsi tra storia e natura che il territorio può offrire tanto agli amanti del trekking quanto agli appassionati di cultura. Riflettori puntati quindi su Piacenza, ideale punto di partenza di diverse escursioni e hub principale di un territorio che si sviluppa fra diverse vallate ricche di suggestione, prima di proseguire per un viaggio nella storia fra i diversi castelli del territorio: Agazzano, Gropparello, Paderna, Rivalta, San Pietro in Cerro, Vigoleno e le rocche di Olgisio e di Castell’Arquato. Focus, naturalmente, su Bobbio e le sue meraviglie storiche, realtà che si fregia di appartenere ai “Borghi più belli d’Italia” e che nel 2019 ha vinto il premio “Borgo dei borghi d’Italia” legato all’omonimo talent realizzato da Rai Tre.

Per ulteriori informazioni si può consultare il sito www.buyemiliaromagna.it

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.