“Aziende in crisi, serve un piano regionale per il rilancio”

Un piano regionale per il rilancio delle imprese emiliano-romagnole.

A chiederlo è, in un’interrogazione, il consigliere regionale piacentino Giancarlo Tagliaferri (Fdi), che ricorda come “la crisi prodotta dalla pandemia da coronavirus e delle misure di protezione adottate ha provocato un terribile shock e colorato di rosso intenso l’economia, tanto da determinare la più profonda caduta della produzione mai sperimentata. L’accesso ai mercati esteri ha permesso in parte di contenere la tendenza negativa. Dopo la discesa del 10,4 per cento nel primo trimestre 2020, nel secondo il volume della produzione è crollato del 19,4 per cento. Questo emerge dall’indagine congiunturale relativa al secondo trimestre 2020 sull’industria manifatturiera, realizzata in collaborazione tra Unioncamere Emilia-Romagna, Confindustria Emilia-Romagna e Intesa Sanpaolo”.

Da qui l’atto ispettivo per sapere se la Regione “stia elaborando un piano di intervento finalizzato a risollevare le aziende emiliano romagnole in difficoltà da portare a un tavolo di confronto con il Governo nazionale e se intenda fornire, dopo essersi confrontata con il Governo, una quantificazione e una tempistica degli aiuti finanziari che intende assicurare”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.