Quantcast

Covid, 23 ricoverati in ospedale “Presto nuove strutture per la quarantena”

Nuovo aggiornamento sulla situazione Covid19 a Piacenza.

Come ormai da consuetudine, nella mattina di mercoledì 7 ottobre il direttore generale Luca Baldino, insieme al direttore sanitario Guido Pedrazzini, ha incontrato i media locali per fare il punto settimanale sull’andamento dell’epidemia sul nostro territorio. “La situazione è di massima allerta – ha spiegato Baldino -, abbiamo registrato un incremento di positivi significativi e già adottato le misure necessarie per far fronte alla situazione ed essere in grado di accogliere fino a 30-40 polmoniti alla settimana”.

Baldino e Pedrazzini

Il direttore generale ha fatto sapere che “sono 23 i pazienti risultati positivi al covid attualmente ricoverati a Piacenza, di cui nessuno si trova in terapia intensiva al momento”. Tuttavia la dirigenza Ausl ha deciso di adottare misure stringenti per ridurre i contagi. “Nei reparti in cui ci sono pazienti con covid – ha specificato -, abbiamo deciso di interrompere le visite dei parenti per 15 giorni, stiamo procedendo per individuare altre strutture (oltre a quelle di San Polo e Cortemaggiore) per la quarantena di pazienti non autosufficienti”. Tra i ricoverati, 5 hanno la classica polmonite Covid. “In 4 casi si tratta di persone che abbiamo ricoverato tramite pronto soccorso – ha affermato Baldino – mentre un caso era già seguito dalle nostre Usca. Per questo motivo rinnoviamo l’appello a segnalare subito al medico di famiglia la propria condizione qualora si ravvisino i classici sintomi: tosse, febbre, la perdita di gusto e olfatto”.

LA SITUAZIONE CORONAVIRUS A PIACENZA – Le nuove diagnosi di coronavirus sono in evidente crescita nelle ultime settimane a Piacenza: secondo quanto riferito dall’Ausl, nell’ultimo periodo analizzato (dal 28 settembre al 4 ottobre) si contano 98 positivi in più (gli asintomatici sono il 59%; mentre i sintomatici il 41%); nella settimana precedente (21-27 settembre) erano stati 71 (27 in meno); e in quella ancora prima 67.

In crescita anche il numero di tamponi refertati nella settimana che va dal 28 settembre al 4 ottobre: sono 4756, 112 in più rispetto alla settimana precedente, quando erano stati 4644. Ma meno rispetto a quella ancora prima, in cui i test a referto erano stati 5020.

In questo senso è significativo del quadro epidemiologico in peggioramento il dato relativo al rapporto tra il numero di tamponi refertati e le nuove diagnosi. Se a inizio settembre – settimana dal 7 al 13 – il rapporto era dello 0,7%; in quella successiva – dal 14 al 20 – si è saliti all’1,3%; un dato cresciuto ancora nella settimana dal 21 al 27 (1,5%) e giunto al 2,1% nell’ultima presa in considerazione, dal 28 settembre al 4 ottobre.

Altri numeri riguardanti l’andamento della pandemia presentati nel report dell’Ausl di Piacenza riguardano il monitoraggio quarantena e gli isolamenti attivi. Si apprende che le persone in isolamento fiduciario in quanto positivi al covid sono nettamente aumentate nel giro di pochi giorni: se al 27 settembre erano 167, il 4 ottobre (ultimo dato disponibile) sono diventate 241. Crescono anche le persone in quarantena in quanto contatti stretti di positivi: erano 379 il  27 settembre, mentre il 4 ottobre sono diventate 664.

Diminuiscono invece le persone in isolamento fiduciario in quanto rientrate da aree a rischio: da 198 che erano il 27 settembre sono scese a 158 il 4 ottobre. In tutto, quindi, le persone in isolamento sono aumentate nel giro di una settimana di 319 unità, passando da 744 a 1063.

Slide covid

Ci sono poi i casi positivi per fasce d’età. Il confronto è tra la settimana che va dal 21 al 27 settembre, con quella che va dal 28 settembre al 4 ottobre. I dati Ausl raccontano di una diminuzione di contagiati tra gli 0-17 anni: dal 24% si è passati al 15%. Crescono invece quelli compresi nella fascia 18-40 (da 28 a 31%); stabile la fascia 41-64 (da 31% a 30%); in aumento poi i casi tra le persone di età compresa tra i 65 e i 79 (da 10 a 13%) e over 80 (da 7 a 11 %).

Slide covid

SCUOLA, 29 POSITIVI. IN QUARANTENA 251 PERSONE – Al 4 ottobre sono 29 in tutto i casi di positività registrati nelle scuole piacentine (28 studenti e 1 docente/collaboratore). Coinvolti 18 istituti scolastici e 23 classi: 2 nidi d’infanzia, 6 scuole primarie (7 classi), 4 scuole secondarie di primo grado e 6 scuole secondarie di secondo grado (10 classi). Sono 5 le classi per cui, al 4 ottobre, è stata documentata un’effettiva trasmissione del virus; mentre le persone in quarantena in seguito a casi che riguardano le scuole sono 251 (249 studenti, 2 collaboratori/docenti)

Slide covid

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.