Gragnano premia i benemeriti dell’emergenza covid

Verrà consegnata sabato 17 ottobre alle ore 9,30, in Piazza della Pace a Gragnano (Piacenza) la Benemerenza Civica “Gragnano-Bene Comune” 2020.

Il riconoscimento è istituito dall’Amministrazione Comunale come premio alla cittadinanza attiva, vale a dire nei confronti dei concittadini che, nel corso della loro vita, anche senza apparire, hanno portato avanti un forte impegno nella vita pubblica, in attività di volontariato o in progetti e servizi alla comunità, migliorandola; quest’anno verrà consegnato a chi si è particolarmente distinto per l’azione svolta durante il periodo della pandemia.

Riceveranno la benemerenza i medici di Medicina Generale Francesco Molinari, Pietro Bersani, Marinella Ruzza, Andrea Zavras, per il prezioso servizio svolto (“sarà l’occasione anche per chiedere una particolare attenzione agli investimenti sulla medicina del territorio” – fa sapere il Sindaco Patrizia Calza), Elisa Ghezzi, che per prima ha avuto l’idea di attivare un’iniziativa di raccolta fondi pro sanità, e Jessica Guglielmetti per il servizio a favore dei gragnanesi più deboli e bisognosi di cure. Una Benemerenza collettiva verrà invece riservata ai medici e a tutto il personale non medico del Servizio Sanitario Nazionale pubblico e privato residenti nel territorio di Gragnano, che verrà conservata in sala Consiliare.

“Non potendo essere sicuri di raggiungere tutto il personale abbiamo pensato ad un riconoscimento collettivo attraverso una Pergamena che verrà posizionata nella Sala Consiliare ad imperitura memoria. Tutto il personale è ovviamente invitato a partecipare e ad apporre la propria firma in un elenco che verrà conservato agli atti della delibera – spiega il sindaco -. Inoltre, poiché nel frangente dell’epidemia covid-19 tanti privati hanno dato il loro supporto economico, e non, alla comunità gragnanese, la Giunta ha deciso di allegare alla propria delibera, nel rispetto del presente anonimato ma a futura memoria dei posteri, un elenco nominativo, non soggetto a pubblicazione, di tutti coloro che con encomiabile spirito di generosità e solidarietà hanno sostenuto economicamente e non la comunità gragnanese nei giorni bui della pandemia, ciascuno secondo le proprie possibilità”.

Alla cerimonia ha assicurato la propria partecipazione l’assessore regionale alla sanità Raffaele Donini. “Considero la presenza dell’assessore nella nostra comunità un gesto di grande sensibilità – conclude Calza -, nonché il segno e la conferma che la battaglia alla pandemia può essere vinta solo con la partecipazione e la responsabilizzazione di tutti, a partire dalle piccole comunità. Siamo una cosa sola e ognuno deve fare la propria parte”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.