Rancan (Lega) “Rianimazione inagibile causa lavori. Perché non farli prima?”

“Il reparto di Rianimazione dell’ospedale Guglielmo da Saliceto è inagibile causa lavori di muratura. E’ mai possibile che, pur sapendo che la possibile seconda ondata di Covid sarebbe arrivata in autunno, una città come Piacenza, già martoriata dalla pandemia fra marzo e aprile, ora si trovi con un reparto così importante nel bel mezzo dei lavori di ristrutturazione? La situazione mi sembra paradossale”.

Così il capogruppo della Lega ER, il piacentino Matteo Rancan, che documenta con una fotografia l’inagibilità del reparto di Rianimazione piacentino, al momento provvisoriamente trasferito (dopo un trasloco a giugno) negli spazi delle sale operatorie. “Se è vero che molti reparti in questi mesi si sono spostati, la rianimazione ha sicuramente delle peculiarità rispetto ad ogni altro reparto per la sua attività specifica. Vien da sé che la sua presenza nei pressi del Pronto soccorso e delle sale parto sia senza ombra di dubbio strategica del punto di vista funzionale e operativo. Da qui l’opportunità sulla scelta, proprio oggi nel piano del rischio di una seconda ondata pandemica, di aumentare i percorsi ospedaliere per pazienti che si trovano in condizioni critiche”.

“E’ mai possibile che il ministro della Salute, Roberto Speranza, durante la sua passerella piacentina della settimana scorsa, non abbia preso visione di questa situazione? Come mai i lavori si svolgono ora e non sono stati effettuati prima per essere pronti ora, ovvero nel momento del bisogno previsto da tempo? Quindi, ora la rianimazione è posizionata più lontana dal pronto soccorso? Questo mette a rischio il paziente? Sono domande legittime che ogni cittadino si pone e alle quali la Regione deve dare risposte” conclude Rancan.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.