Quantcast

Piacenza beffato ancora nel recupero, ko a Pistoia (2-1)

Più informazioni su

Dopo due risultati utili consecutivi il Piacenza va ko contro la Pistoiese, che trova invece i primi tre punti del suo campionato. Un successo – meritato, va detto – arrivato in pieno recupero quello degli arancioni di Frustalupi: sotto di un gol dopo la rete di Valiani, il Piacenza aveva agguantato il pari nel finale grazie al rigore di Miceli, ma il colpo di testa di Chinellato sulla sirena ha dato la vittoria ai toscani. Una nuova beffa per i biancorossi, dopo quella a Pontedera, ma anche un piccolo passo indietro sul piano della prestazione, soprattutto nel primo tempo; qualcosa meglio nella ripresa, anche se è stata la Pistoiese ad avere le occasioni migliori.

LA PARTITA – Novità in casa Piacenza, con Manzo che lancia dall’inizio Ballarini e Corradi, con i rientranti D’Iglio e Villanova che partono dalla panchina. Out Maio, in avanti ci sono Babbi e Gonzi. Si gioca in una bella giornata di sole e l’inizio di gara è equilibrato, con un leggero predominio dei padroni di casa che si traduce solamente in un paio di conclusioni senza pretese. Poco prima del 20’ gli arancioni però passano: un lancio dalle retrovie sorprende la retroguardia biancorossa, ne approfitta Gucci che tocca di testa per l’accorrente Valiani: gran botta e Pistoiese in vantaggio. Il Piacenza prova a reagire, ma l’attacco è spuntato e sono invece i toscani intorno alla mezz’ora a sfiorare il raddoppio con Tempesti, che pressato manda incredibilmente alto da due passi a porta vuota. Vettorel è bravo a disinnescare la bella punizione a giro di Valiani, nel finale l’inserimento in area di Corbari è vanificato dal suo diagonale a lato.

Ballarini resta negli spogliatoi sostituito da Ghisleni, il Piacenza sembra più combattivo ma è subito la Pistoiese ad andare vicino al raddoppio con Pierozzi al termine di una bella azione palla a terra. Al minuto 54’ l’occasione migliore per il Piacenza: Battistini svetta su calcio d’angolo, la respinta di Vivoli accende una mischia sulla linea che i biancorossi concludono in rete, ma l’arbitro vede un fallo sull’estremo difensore di casa e annulla. La gara resta aperta, Corradi e Ghisleni non trovano la porta da buona posizione, ma la Pistoiese quando attacca fa male: gran giocata di Gucci spalle alla porta che difende palla e inventa un assist per l’inserimento di Cesarini che a tu per tu con Vettorel calcia sul palo.

Dalla panchina entrano anche Villanova, Miceli e Galazzi, i biancorossi rischiano ancora su una ripartenza non concretizzata da Pierozzi, poi Villanova al volo non trova la porta sul bel traversone di Gonzi. A cinque minuti dalla fine l’episodio che sembra rimettere in gara i biancorossi: tocco di mano di Simonti in area su cross di Simonetti, per l’arbitro è rigore che il nuovo entrato Miceli trasforma. Ma la Pistoiese non ci sta e all’ultima occasione trova la rete da tre punti con la traiettoria disegnata dal gran colpo di testa di Chinellato che supera Vettorel. Festa sugli spalti, rimpianti in casa Piacenza.

Mercoledì si torna subito in campo: al Garilli arriverà l’Olbia.

MANZO “FATTO UN PASSO INDIETRO” – Deluso mister Manzo, che, ancora in isolamento per il Covid, ha seguito la partita da casa: “La squadra ha fatto un passo indietro – le sue parole -, non abbiamo fatto una buona gara, è stata una sconfitta meritata. Bisognava fare meglio, c’erano le opportunità ma la squadra solo a piccoli tratti ha dato la sensazione di voler far partita. Mi spiace molto nel finale aver preso un gol così, l’ho rivisto cento volte: non tutti sono scappati insieme con la linea e loro hanno potuto saltare facile, un errore gravissimo. Non darei colpe solo a un reparto, la difesa ha subìto un po’ di più ma non è stata aiutata da centrocampo e attacco. C’è ancora da lavorare tantissimo”.

A QUESTA SQUADRA MANCA CONCRETEZZA – Il COMMENTO di Luigi Carini – Come a Pontedera anche questa volta il tempo del recupero è risultato fatale ai biancorossi. Questa volta, però, pur se un pari avrebbe meglio rispecchiato i valori in campo, non si può parlare di beffa: la Pistoiese si è dimostrata più lucida in area avversaria, ha realizzato due reti, ha colpito un palo interno e ha avuto un altro paio di occasioni per segnare. Il Piacenza, dopo un inizio piuttosto opaco ha esercitato una certa supremazia di gioco (specie nella ripresa) con molto, e talvolta anche di qualità, lavoro a centrocampo fino alla trequarti: poi il nulla. Se fino a ieri pensavamo fosse solo questione di singoli giocatori, ovvero la mancanza di attaccanti con capacità offensive, ci siamo convinti, invece, che è proprio la mancanza di schemi di finalizzazione che mancano alla squadra.

Non è un caso, infatti, che il loro portiere non abbia mai dovuto fare interventi impegnativi per difendere la propria rete. I biancorossi, infatti, al limite dell’area si perdevano in inutili improvvisati fraseggi o effettuavano tiri abbondantemente fuori dallo specchio della porta. In definitiva, non si può e non si deve gettare la croce addosso alla squadra per una sconfitta nel complesso immeritata, ma ci preoccupa, invece, la sensazione di una certa stanchezza nelle menti (non nelle gambe) dei protagonisti tra i quali abbiamo visto positivamente un ritrovato Corradi ed un recuperato Villanova. La squadra, insomma, attaccante a parte, dispone di un buon organico ed un convincente impianto di gioco ma scarsamente concreto. Probabilmente sono limiti dovuti anche all’inesperienza, ma sono limiti a cui si deve porre rimedio prima che la classifica ci penalizzi pesantemente.

PISTOIESE – PIACENZA 2-1

(19′ Valiani, 85′ Miceli (rig), Chinellato ’91)

Pistoiese: Vivoli; Mazzarani, Camilleri, Solerio; Pierozzi, Spinozzi (42’ st Cerretelli), Lorenzo Simonetti (15’ st Mal), Simonti; Tempesti (30’ st Stoppa), Valiani (15’ st Cesarini); Gucci (42’ st Chinellato). A disposizione: Toselli, Llamas, Salvi, Romagnoli, Cavalli, Renzi, Rondinella. Allenatore: Frustalupi.

Piacenza: Vettorel; Pierluigi Simonetti, Bruzzone, Battistini, Visconti; Ballarini (1’ st Ghisleni), Corbari (28’ st Miceli), Palma (38’ st Lamesta), Corradi (28’ st Galazzi), Gonzi; Babbi (10’ st Villanova). A disposizione: Stucchi, Martimbianco, Renolfi, D’Iglio, Losa, Saputo, Siani. Allenatore: Manzo (in panchina il secondo Lunardon)

VIDEO – LE PAROLE DI MICELI A FINE GARA

LA CRONACA

94′ – Finisce qui: Pistoiese batte Piacenza 2-1

91′ – Rete Pistoiese: punizione di Stoppa, colpo di testa di Chinellato che si insacca all’incrocio. Non ci arriva Vettorel

90′ – Quattro di recupero

87′ – Nella Pistoiese dentro Chinellato per Gucci e Cerretelli per Spinozzi

85′ – Tocco di mano di Simonti in area, l’arbitro assegna il penalty. Dal dischetto Miceli non sbaglia: 1-1

Piacenza - Pistoiese

83′ – Nel Piacenza dentro anche Lamesta per Palma

80′ – Occasione Piacenza: lungo traversone di Gonzi che attraversa l’area e trova sul secondo palo Villanova: conclusione al volo svirgolata che finisce fuori

76′ – Cartellino giallo per Battistini

75′ – Nella Pistoiese entra Stoppa per Tempesti

72′ – Doppio cambio Piacenza: esce Corbari per Miceli, mentre Galazzi prende il posto di Corradi

70′ – Gran ripartenza della Pistoiese, scambio Gucci-Pierozzi, il cui diagonale si spegne sul fondo

67′ – Pistoiese vicinissima al raddoppio: gran giocata di Gucci che difende palla e serve uno splendido assist in area per Cesarini che calcia sul palo

65′ – Ghisleni si libera in area e calcia sul secondo palo senza trovare la porta

63′ – Bruzzone trattiene Gucci e viene ammonito

60′ – Doppio cambio Pistoiese: fuori Valiani e Simonetti per Cesarini e Mal

59′ – Corradi si ritrova sui piedi un pallone da ottima posizione, ma la sua conclusione è alta

55′ – Secondo cambio nel Piacenza: Villanova prende il posto di Babbi

54′ – Battistini di testa su corner, grande risposta di Vivoli, poi il Piacenza insacca dopo una mischia ma l’arbitro vede una irregolarità sul portiere di casa e ferma l’azione

53′ – Palma calcia di sinistro da fuori area, conclusione altissima

51′ – Camilleri stende Babbi e prende l’ammonizione

49′ – Bella azione palla a terra della Pistoiese, il pallone arriva a Pierozzi che calcia d’esterno in diagonale: palla fuori non di molto

48′ – La prima conclusione della ripresa è di Battistini: botta dalla distanza che non trova la porta

Via alla ripresa: nel Piacenza esce Ballarini sostituito da Ghisleni

Fine primo tempo: si chiude la prima frazione dopo un minuto di recupero: Pistoiese avanti sul Piacenza grazie alla rete di Valiani

43′ – Pericoloso il Piacenza: inserimento di Corbari in area che calcia in diagonale senza trovare la porta

40′ – Corradi al tiro: conclusione potente ma fuori misura

36′ – Punizione a giro di Valiani, attento Vettorel che respinge

32′ – Pistoiese vicinissima al raddoppio: Tempesti da due passi a porta vuota manda incredibilmente alto

23′ – Prova a rispondere il Piacenza: sul calcio d’angolo di Palma ci prova di testa Battistini, ma manda alto da buona posizione

19′ – Pistoiese in vantaggio: lancio lungo dalla difesa, sponda di testa di Gucci per il rimorchio di Valiani che calcia forte da appena dentro l’area e batte Vettorel. Difesa biancorossa sorpresa

Pistoiese - Piacenza

16′ – Si fanno vedere in avanti i padroni di casa, Pierozzi va al tiro da fuori area: palla alta

13′ – Primo giallo della gara per Simonetti dopo un duro intervento su Simonti

11′ – Cross insidioso di Valiani, esce di pugno Vettorel e allontana

5′ – Vivoli deve uscire di piede per anticipare Ballarini, sullo sviluppo dell’azione cross di Palma per Babbi che di testa manda a lato

4′ – Risponde la Pistoiese con Simonetti, la sua conclusione dal limite finisce alta

3′ – Ci prova Ballarini dalla distanza, tiro debole

1′ – Via alla gara, palla al Piacenza

Pistoiese - Piacenza

Formazioni

Pistoiese: Vivoli, Mazzarani, Valani, Spinozzi, Gucci, Pierozzi, Solerio, Camilleri, Tempesti, Simonti, Simonetti. A disposizione: Toselli, Llamas, Cerretelli, Salvi, Cesarini, Romagnoli, Cavalli, Chinellato, Mal, Stoppa, Renzi, Rondinella. Allenatore Frustalupi

Piacenza: Vettorel, Bruzzone, Corradi, Palma, Battistini, Corbari, Babbi, Gonzi, Visconti, Simonetti, Ballarini. A disposizione: Stucchi, Martimbianco, Renolfi, Miceli, D’Iglio, Losa, Saputi, Lamesta, Siani, Ghisleni, Galazzi, Villanova. Allenatore Manzo (in panchina il secondo Lunardon)

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.