Tagliaferri (Fdi) “Piano straordinario per i ponti sul Po col Recovery Fund”

I fondi del Recovery fund per un piano straordinario di costruzione e manutenzione dei ponti sul Po.

A chiedere alla Regione di intervenire sul governo affinché parte dei contributi europei venga destinata alla costruzione ex novo o manutenzione delle infrastrutture viarie e ferroviarie, molte delle quali con problemi di sicurezza e di trascuratezza, che collegano le due sponde del Po è un’interrogazione del consigliere piacentino Giancarlo Tagliaferri (Fdi).

L’esponente del partito di Giulia Meloni interroga la Giunta per sapere “se intenda concordare con il governo, la Regione Lombardia e gli enti gestori dei manufatti un percorso condiviso in termini di tempi, modalità, finanziamenti necessari per la programmazione e realizzazione degli interventi per la risoluzione delle croniche criticità degli attraversamenti del fiume Po; se intenda valutare, compatibilmente con le disponibilità di bilancio, la possibilità di stanziare adeguate risorse per cofinanziare gli interventi necessari per la messa in sicurezza, il ripristino o la realizzazione di nuovi ponti sul Po e se intenda concordare con l’esecutivo nazionale l’inserimento, fra i progetti da finanziare con i fondi previsti dal Recovery Fund, anche eventuali integrazioni inerenti alla manutenzione e alla riqualificazione dei ponti che attraversano il fiume Po”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.