Quantcast

Tagliaferri (Fdi) “Ricostruire in fretta il ponte Lenzino sul Trebbia”

La Regione si attivi per risolvere il problema del ponte del Lenzino, in provincia di Piacenza.

A chiedere a viale Aldo Moro di intervenire affinché, al posto del ponte sul Trebbia crollato una ventina di giorni fa, venga prontamente realizzata una soluzione provvisoria attraverso un ponte “militare” Bailey da allestire a monte di quello provvisorio e poi venga costruito un ponte nuovo e moderno, è, in un’interrogazione, il consigliere piacentino Giancarlo Tagliaferri (Fdi).

“Il territorio sottolinea a gran voce che non vuole un ponte-museo. I residenti e chi deve percorrerlo costantemente esigono un nuovo ponte costruito ora e non nel 1880 quando si andava in carrozza e lì non dovevano passarci camion con portata da 40 tonnellate: un ponte moderno, una strada efficiente, in linea con il traffico attuale che la percorre e quello futuro” spiega il consigliere che interroga l’amministrazione regionale per sapere “se intenda attivarsi per organizzare un tavolo di confronto con il ministero delle Infrastrutture, Soprintendenza e Anas, coinvolgendo anche i sindaci e tutti gli amministratori locali affinché si arrivi a una decisione condivisa da tutti per il bene del territorio e per la sicurezza di tutti”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.