Le Rubriche di PiacenzaSera - Cinema

Torna a palazzo Ghizzoni Nasalli la rassegna Greenhouse Cinema

Ritorna Greenhouse Cinema, la rassegna cinematografica curata da Concorto nell’ambito di “Giovani Protagonisti” del Comune di Piacenza, all’interno di un progetto di Margherita Fontana e Virginia Carolfi che coinvolge tutto il Gruppo Giovani di Associazione Concorto. 13 appuntamenti con film, documentari e incontri con critici e registi nella serra cinematografica di Palazzo Ghizzoni Nasalli, il martedì sera alle 21 (con due appuntamenti in orario differente) e per tre domeniche il mattino alle 10 e 30.

Nel programma rassegne dedicate a Pedro Almodóvar, con Donne sull’orlo di una crisi di nervi (1990), Il fiore del mio segreto (1995) e Dolor y Gloria (2019) e Jane Campion, con In the cut (2003), Un angelo alla mia tavola (1990) e Lezioni di piano (1993) per gli appuntamenti della domenica mattina in collaborazione con Associazione Culturale Cantiere Simone Weil.

Tre serate-dibattito in collaborazione con la rivista Film TV con protagonisti Giulio Sangiorgio che parlerà del Cinema italiano contemporaneo; Ilaria Feole, con Le serie “femminili”, Fleabag e Marvelous Mrs. Maisel, le serie di Ryan Murphy e Pier Maria Bocchi con un talk sul cinema Neo-Noir e presentazione del suo ultimo libro “Brivido Caldo – Una storia contemporanea del neo-noir”. Due documentari in collaborazione con l’associazione piacentina EN Laboratorio Collettivo: Antropocene: L’epoca umana (di Edward Burtynsky, Jennifer Baichwal, Nicholas de Pencier, 2019) e La strada per le montagne (di Micol Roubini, 2019) che vedrà ospite la regista.

Altri due importanti documentari inediti a Piacenza saranno La macchia mongolica (2020) di Piergiorgio Casotti con la partecipazione di Massimo Zamboni, musicista dei CCCP e CSI, dedicato a uno storico viaggio in Mongolia della band e alla riscoperta dopo anni di quei luoghi, e Andrej Tarkovskij. Il cinema come preghiera (2019) di Andrey A. Tarkovskij, dedicato al padre regista e maestro del cinema.

GREENHOUSE CINEMA

I martedì e tre domeniche dal 27 ottobre al 12 gennaio
Ore 21 e ore 10.30
13 appuntamenti con film, documentari, incontri critici e ospiti.
Serra cinematografica di Palazzo Ghizzoni I Piacenza
Ingresso da via Gregorio X
Biglietti: € 4 – € 3 (per studenti e under 35)
Non è necessaria la tessera ARCI

Proiezioni in lingua originale con sottotitoli in italiano L’apertura della biglietteria avverrà 30 minuti prima dell’inizio della proiezione per consentire un afflusso senza assembramenti.

Programma

► MARTEDI’ 27 OTTOBRE
Rassegna Pedro Almodóvar
“Donne sull’orlo di una crisi di nervi” (1988)

► MARTEDI’ 3 NOVEMBRE
DOC “Antropocene – L’epoca umana” (2019)
di Jennifer Baichwal, Edward Burtynsky, Nicholas de PencierIn collaborazione con En Laboratorio Collettivo

► DOMENICA’ 8 NOVEMBRE matinée
In collaborazione con Associazione Culturale Cantiere Simone Weil
Rassegna Jane Campion
“In the cut” (2003)

► MARTEDI’ 10 NOVEMBRE
Serata Talk Film Tv
Giulio Sangiorgio – La grande bellezza? Vizi e virtù del cinema italiano contemporaneo
Gomorra e Suburra sono film seminali o malattie dell’immaginario? Se il potere è al populismo il cinema che fa? Quanto è reale il cinema del reale? Guadagnino e Sorrentino sono autori veri o diminutivi? Dalla A di Amelio alla Z di Zalone, tutto quello che avreste voluto sapere sul cinema made in Italy ma non avete mai osato chiedere.

► MARTEDI’ 17 NOVEMBRE
DOC “La Strada per le montagne” (2019)
di Micol Roubini In collaborazione con En Laboratorio Collettivo

► MARTEDI’ 24 NOVEMBRE
Rassegna Pedro Almodóvar
“Il fiore del mio segreto (1995)

► MARTEDI’ 1 DICEMBRE
Serata Talk Film Tv
Ilaria Feole – Serialità, femminile singolare
Lo sguardo delle donne e lo sguardo sulle donne nelle serie tv contemporanee: dai ritratti al femminile di Fleabag e La fantastica signora Maisel alla distopia sessista di The Handmaid’s Tale, fino alla “tv del #MeToo di The Morning Show. Una panoramica su come la rappresentazione delle donne sul piccolo schermo è cambiata, sulle autrici emergenti e sull’importanza della serialità nella lettura del contemporaneo.

► DOMENICA’ 13 DICEMBRE matinée
In collaborazione con Associazione Culturale Cantiere Simone Weil
Rassegna Jane Campion
“Un angelo alla mia tavola” (1990)

► MARTEDI’ 15 DICEMBRE
ore 20.00 e ore 22.00
Doc “La macchia mongolica” (2020)
di Piergiorgio Casotti, con Massimo Zamboni

► MARTEDI’ 22 DICEMBRE
Serata Talk Film Tv
Pier Maria Bocchi – Brivido Caldo. Il neo-noir contemporaneo
A partire dal libro “Brivido caldo – Una storia contemporanea del neo-noir” (Edizioni Rubbettino), sogni, visioni e immagini di un genere ancora troppo poco capito. Il neo-noir è trasversale ai generi, oggi più che mai: specchio della realtà, è una sensibilità, non un codice; un colore, non un sistema. Dai film fondamentali e che lo hanno definito (Il lungo addio, Blood Simple – Sangue facile, Basic Instinct) ai volti che più l’hanno rappresentato (Frank Sinatra, Mickey Rourke, Takeshi Kitano), fino ai titoli contemporanei più interessanti per riflettere sulla società e sull’individuo (Gone Girl – L’amore bugiardo, Blade Runner 2049), una passeggiata tra le ombre, i neon e i sessi di un genere-allarme.

► MARTEDI’ 29 DICEMBRE
DOC “Andrej Tarkovskij. Il cinema come preghiera” (2019)
di Andrey A. Tarkovskij

► DOMENICA’ 10 GENNAIO matinée
In collaborazione con Associazione Culturale Cantiere Simone Weil
Rassegna Jane Campion
“Lezioni di piano” (1993)

► MARTEDI’ 12 gennaio
Rassegna Pedro Almodóvar
“Dolor y Gloria” (2019)
Artwork by Wipa Illustration

Evento in collaborazione con:
Giovani Protagonisti – Comune di Piacenza
Film TV
Spazio En Laboratorio Collettivo
Associazione Culturale Cantiere Simone Weil
Info e prenotazioni: info@concorto.com

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.