Quantcast

Tumore al seno, ad ottobre visite gratuite anche a Piacenza “Con covid un milione e mezzo di screening in meno in Italia” foto

Anche quest’anno ottobre fa rima con prevenzione. Per questo Lilt Piacenza (Lega italiana per la lotta contro i tumori) ha aderito, come ormai da oltre un ventennio, alla campagna nazionale “Nastro Rosa Lilt 2020” con l’obiettivo di informare le donne sull’importanza della diagnosi precoce del tumore al seno.

Oltre alla fondamentale opera di sensibilizzazione – come spiegato nel corso di una conferenza stampa nella mattinata del 13 ottobre –  la Lilt piacentina ha attivato per questo mese visite senologiche gratuite alle associate – già iniziate da qualche giorno -, mettendo a disposizione due medici specialisti: Il dottor Morsia, medico di base e specialista in oncologia e senologia e il dottor Palli, chirurgo primario della Breast Unit presso l’ospedale di Piacenza. “Le donne non associate – hanno specificato i referenti locali Lilt -, possono tranquillamente aderire alla Lilt anche nel momento della visita”. “Per far sì che l’iniziativa sia maggiormente incisiva – hanno aggiunto -, Palazzo Farnese viene illuminato di rosa e il personale delle farmacie, che aderiscono al progetto, è stato formato dalla Lilt stessa, per fornire le informazioni necessarie per fare prevenzione”.

“Purtroppo il carcinoma alla mammella continua ad essere il “big killer” delle donne – è stato spiegato nel corso della conferenza stampa -, infatti l’incidenza di questo tumore è di oltre 50.000 nuove diagnosi ogni anno in Italia (colpisce 1 donna su 8) e rappresenta il 25% di tutti i tumori nel sesso femminile. Il rischio si modifica in rapporto all’età, anche se si sta diffondendo in donne giovani, nella fascia d’età che va dai 30-35 anni; ma attraverso un’adeguata diagnosi precoce, le possibilità di vincere questo tipo di tumore sono altissime. A causa della situazione che il Covid ha creato, con il lockdown e la paura di poter contrarre il virus, molti pazienti hanno rinviato interventi, visite e terapie. Si stima, infatti, che sul territorio nazionale non siano stati eseguiti oltre un 1 milione e mezzo di screening senologici: questo porterà inevitabilmente nuove diagnosi. Di conseguenza – hanno evidenziato da Lilt -mai come in questo periodo la campagna “Nastro Rosa” ha bisogno di grande amplificazione”.

“A Piacenza e provincia – ha spiegato il dottor Palli – sono circa 410 le diagnosi di tumore al seno all’anno”.

COME PRENOTARE UNA VISITA SENOLOGICA GRATUITA – Gli appuntamenti per le visite si possono fissare telefonando presso la sede piacentina della Lilt, al martedì e al giovedì, dalle 15.30 alle 18.00, al numero 0523.384706

 

Nella foto al tavolo, da sinistra: il dottor Morsia specialista in oncologia e senologia, il dottor Laneri presidente Federfarma, il dottor Pugliese presidente Lilt, il dottor Palli primario chirurgo

Nella foto in piedi: i medici e la segretaria di Lilt Lalla Brunamonti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.