Quantcast

Una serra di “maria” nella casa di Coli: arrestato un 19enne

Più informazioni su

Nella mattinata del 2 ottobre i carabinieri della Sezione Operativa del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Piacenza, hanno arrestato in flagranza un 19enne piacentino, accusato di coltivazione e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

I militari hanno sorpreso il 19enne, studente e con precedenti di polizia, a Coli (in località Perino) dove aveva allestito una vera e propria serra per la coltivazione di piante “cannabis indica”. La serra si trovava all’interno di un’abitazione a lui in uso ed era stata attrezzata con apposite lampade per la stimolazione della fioritura, estrattori per il ricircolo dell’aria con relativi filtri di assorbimento degli odori, temporizzatori per regolare la determinazione della temperatura e dell’umidità.

All’interno dell’abitazione i militari hanno rinvenuto e sequestrato 125 piante di “cannabis indica” di altezza varia, un barattolo con 6 dosi di cocaina per complessivi grammi 2,4 e quasi due grammi di marijuana, oltre che a bilancino di precisione e materiale per il confezionamento di sostanze stupefacenti. L’intero immobile è stato posto sotto sequestro. Il giovane è stato arrestato e, dopo le formalità di rito, condotto presso la propria abitazione di residenza in regime di arresti domiciliari. Comparirà in tribunale per il rito direttissimo.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.