Quantcast

Unione Bassa Val Trebbia e Val Luretta: l’ispettore Paolo Costa alla guida della Polizia municipale

Controlli della velocità, collaborazione stretta con le altre Forze dell’ordine e servizi di prossimità per coltivare un contatto più diretto tra la Polizia municipale e i cittadini. Sono le “linee di mandato” dell’ispettore Paolo Costa, dai giorni scorsi nuovo comandante della Polizia Municipale dell’Unione Bassa Val Trebbia-Val Luretta.

È lui ora alla guida del corpo dei vigili posto al servizio dei 32 mila abitanti dei comuni di Calendasco, Gossolengo, Gragnano Trebbiense, Rivergaro, Rottofreno e succede ad Alessandro Gambarelli, passato nei ranghi dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli di Piacenza. A presentarlo sono stati i primi cittadini dei paesi interessati. “Il nuovo Comandante vanta un curriculum invidiabile – spiega Raffaele Veneziani, presidente dell’Unione -. Il cambio al vertice del Corpo, dopo il trasferimento di Gambarelli ad un altro incarico, è stato un passaggio condiviso da tutti i sindaci dei nostri Comuni: ora l’obiettivo è ampliare l’organico con l’assunzione, già dai prossimi mesi, di un ispettore direttivo e di due agenti”.

Paolo Costa

Cinquantaquattro anni d’età, Costa vanta un’esperienza 30ennale nella Polizia municipale di Piacenza dove
per 28 anni ha prestato servizio quale ufficiale alla guida del settore Sicurezza Operativa. “Sicurezza e polizia di comunità saranno al centro della nostra azione, per dare risposte concrete ai cittadini”, spiega il nuovo Comandante. “Tra le novità già attivate, l’istituzione di “Punti di ascolto” nei luoghi centrali dei paesi, come piazze, giardinetti, piazzali delle scuole: un’opportunità in più per incontrare i vigili e rivolgere loro eventuali segnalazioni”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.