Quantcast

Volo in ritardo? Ecco come richiederlo on line

Valigie pronte, documenti in ordine e arrivo in aeroporto nei tempi stabiliti. La vacanza sembra essere iniziata nel migliore dei modi, ma basta alzare lo sguardo verso il tabellone delle partenze per capire che no, il relax tanto atteso dovrà attendere.

Vedere il proprio volo in ritardo non è piacevole. Ovviamente le motivazioni possono essere diverse, da problemi organizzativi a condizioni meteo, questo non toglie il fatto che il dover trascorrere delle ore in aeroporto crei non pochi disagi, a maggior ragione se si teme di veder cancellato il volo o di dover rinunciare alle ferie o a un importante appuntamento di lavoro.

La legge, anche se può non attenuare il disappunto legato a questi disservizi, tutela comunque i viaggiatori.

Con sentenza del 19 novembre 2009, la Corte di Giustizia Europea ha equiparato il disagio derivante da un ritardo volo di almeno tre ore a quello della cancellazione del volo. Pertanto, tutti i passeggeri dei voli con ritardo di almeno tre ore hanno diritto a percepire una compensazione pecuniaria da parte della compagnia aerea da 250 fino a 600 euro.

Non solo, anche in caso di ritardo prolungato del volo – almeno due ore – il passeggero ha ugualmente diritto a un servizio di assistenza, come la fornitura di pasti e bevande in congruità con l’attesa, la sistemazione in albergo e trasferimenti da e per l’aeroporto (nel caso siano necessari uno o più pernottamenti) e la possibilità di effettuare 2 telefonate. Nel caso in cui questi servizi non dovessero essere forniti, le eventuali spese sostenute – opportunamente certificate – dovranno essere rimborsate.

Avete perso una coincidenza per via del ritardo? Anche in questo caso avere diritto a al rimborso di quanto speso per arrivare a destinazione, o, se per qualsiasi motivo foste costretti ad atterrare in un aeroporto diverso da quello previsto, avrete diritto ad essere accompagnati fino alla destinazione o ad un rimborso delle spese sostenute.

Spesso però l’idea di dover affrontare lungaggini burocratiche o l’idea di dover perdere altro tempo può far passare la voglia di far valere i propri diritti. Grazie al team di esperti di ItaliaRimborso, che vede oltre 700 agenzie di viaggi e tour operator convenzionati su tutto il territorio nazionale, è possibile aprire la pratica gratuitamente con un semplice click, anche da tablet o cellulare, evitando di aggiungere stress allo stress.

Sul sito è possibile trovare tutte le informazioni del caso, sia per volo in ritardo che volo cancellato; per avviare la pratica è sufficiente inviare una mail a info@italiarimborso.it, oppure compilare il form presente nel portale.

La compilazione del form online è semplice: occorre inserire nome e cognome, tipo di disagio, email, numero del volo e data del disservizio. Questo consentirà poi la possibilità di un tracciamento della pratica tramite codice personale da inserire in un’apposita sezione del sito, così da essere sempre informati sugli aggiornamenti.

Fondamentale è conservare la documentazione del volo, da allegare alla richiesta insieme a una copia del documento di identità. Dovranno essere forniti copia biglietto aereo o carta di imbarco dove sarà leggibile il numero del volo, la tratta e l’orario di partenza, una descrizione sintetica ma dettagliata dei fatti, le eventuali spese extra (scontrini e fatture) sostenute a causa del ritardo del volo.

L’attività di ItaliaRimborso non si ferma qui: può essere di supporto anche in caso di altri inconvenienti, fornendo servizi di assistenza passeggeri aerei per la cancellazione del volo, overbooking, bagaglio smarrito, valigia in ritardo e bagaglio danneggiato.

Il servizio è gratuito e consente anche la possibilità di parlare direttamente con un operatore chiamando il numero di telefono +39 06 56548248 oppure di inviare un sms Whatsapp al 342 1031477.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.