Quantcast

A Carpaneto bando da 140mila euro per le attività penalizzate dal lockdown

Bando da 140mila euro per le imprese penalizzate dal lockdown dovuto al covid nei primi mesi del 2020.

E’ il provvedimento varato dal Comune di Carpaneto (Piacenza). Concretamente verranno erogati contributi a fondo perduto di almeno 800 euro per le aziende che hanno dovuto sospendere le attività, a seguito di quanto disposto da Dpcm e ordinanze regionali. “Nella mattinata di oggi è stato definitivamente deliberato il bando che mette a disposizione fondi importanti, per le attività che hanno subìto sospensione, durante il periodo di lockdown dell’inverno-primavera 2020 – spiega il sindaco Andrea Arfani -. Sappiamo bene, purtroppo, che la chiusura ha rappresentato una prova durissima per le attività economiche, in particolare quelle di dimensione e struttura più ridotte, a conduzione spesso familiare, come sono quelle di un paese. Queste attività rappresentano il tessuto fondamentale dell’economia di Carpaneto, e come tale meritano il supporto della comunità. Questo supporto arriva ora in due modi”.

“Con il bando di oggi – prosegue -, mettiamo a disposizione 140mila euro che si tradurranno in versamenti a fondo perduto di almeno 800 euro per ciascuna attività chiusa in forza dei DPCM e delle Ordinanze regionali. Sarà sufficiente fare domanda compilando il modulo a breve a disposizione. Potranno partecipare le attività commerciali e artigianali i cui codici ATECO rientrano in quelli sospesi, e che hanno una sede legale oppure operativa nel Comune di Carpaneto. Anche in questo caso, abbiamo scelto di non veicolare i fondi verso utilizzi prestabiliti, ma di erogarli a fondo perduto, in modo da lasciare all’esercente la scelta circa la destinazione, che sia la più opportuna per la sua specifica situazione”.

“Voglio ringraziare – continua il sindaco Arfani – per il grande lavoro l’Assessore al Commercio Gianfranco Calderoni e i Consiglieri Daniel Dadomo e Ivano Terreni, che hanno attentamente ricostruito la situazione aggiornata delle attività, e l’Ufficio SUAP con il Responsabile Paolo Bellingeri, per la professionalità e la dedizione. Il progetto, condiviso con tutta l’Amministrazione e con il Gruppo di minoranza, ci permette di essere il primo comune dell’Unione Valnure Valchero a mettere a disposizione questi fondi. Come accennato, questa erogazione si unisce a quella già stanziata, relativa ai buoni per le famiglie da spendere nelle attività di Carpaneto. In questo modo, immettiamo nella circolazione commerciale del paese una somma complessiva di 240mila euro per la nostra ripartenza”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.