“A spasso con il mio metro”, ancora due settimane per partecipare al concorso rivolto alle scuole

Hanno ancora due settimane di tempo, le scuole interessate a partecipare al concorsoA spasso con il mio metro”, promosso dal Comitato organizzatore della Placentia Half Marathon in collaborazione con il Ceas Infoambiente del Comune di Piacenza e rivolto a tutte le primarie – statali e paritarie – di città e provincia.

Ai bambini – specificano gli organizzatori – si chiede di rappresentare in modo creativo il metro di distanza che l’emergenza sanitaria ci impone di tenere gli uni dagli altri, attraverso il disegno o valutando, con gli insegnanti, se trasformare il foglio di carta in una mascherina che non ha valore protettivo ma simbolico. Scansioni e fotografie degli elaborati (purché non ritraggano volti riconoscibili), dovranno essere caricate entro il 30 novembre al link: https://sites.google.com/view/aspassoconilmiometro/home-page?authuser=2, con le indicazioni delle iniziali anagrafiche di ciascuno studente, della classe e della scuola di appartenenza.

La giuria – informano gli organizzatori – assegnerà premi in buoni acquisto per materiale scolastico, messi a disposizione da Coop Alleanza 3.0. Verranno attribuiti riconoscimenti collettivi del valore di 150 euro – sia all’istituto o circolo didattico, sia al plesso scolastico con il maggior numero di partecipanti – nonché individuali (per l’importo di 25 euro ciascuno), ai primi tre classificati di ogni fascia d’età, dalla prima alla quinta elementare. Il disegno più adatto ad essere utilizzato come logo della campagna promozionale Pedibus “A spasso con il mio metro” varrà un buono acquisto da 50 euro, così come l’elaborato che meglio raffigurerà il mantenimento della distanza mentre si cammina con gli amici verso la scuola e, infine, lo slogan più adatto alla campagna di lancio per il Pedibus 2020-2021.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.