Assigeco si pianta sul più bello e Trapani rimonta (80-84) foto

Più informazioni su

L’ASSIGECO SI PIANTA SUL PIU’ BELLO: TRAPANI ESPUGNA IL PALABANCA 80-84

Rimonta fatta, rimonta subita. Sette giorni dopo la splendida impresa di Orzinuovi l’Assigeco Piacenza vede lo striscione del traguardo contro una Trapani più incerottata che mai, ma si pianta sul più bello, lasciando i due punti agli ospiti. 84-80 il finale del PalaBanca, nonostante i 29 punti di un ottimo McDuffie.

LA CRONACA – Gara sempre sul filo dell’equilibrio nei primi due periodi con Trapani che nonostante l’assenza di Spizzichini e i prematuri due falli di Mollura chiude sul 21-16 la prima frazione. Nel secondo quarto l’Assigeco reagisce e agguanta il pareggio a quota 28 sfruttando un antisportivo fischiato a Renzi. Le sportellate non mancano e il 41-39 manda Piacenza all’intervallo lungo in minimo vantaggio. Nel terzo periodo Mollura rientra da un infortunio muscolare e sigla il 43-46 ospite, ma Trapani perde anche Corbett per una scavigliata, con Piacenza che allunga. 58-51 siglato da un ottimo sprazzo di McDuffie, con il solo Renzi a tenere a galla la barca sicula. Nell’ultimo quarto l’Assigeco prova a scappare e il +9 a 6’ dalla fine dà ai biancorossoblu l’illusione del secondo successo stagionale. A questo punto l’Assigeco molla la presa dal volante e sbanda più volte, fino a perdere il controllo del match con Erkmaa che si erge a protagonista degli ultimi minuti. McDuffie prova a risuonare la carica con i liberi dell’80-81, ma per l’Assigeco è fatale un rimbalzo offensivo concesso agli ospiti dopo un errore dalla lunetta di Renzi.

MOMENTO CHIAVE – Gli ultimi 5’ di partita con l’Assigeco che ha subito 15 punti che hanno dato il là al successo ospite.

PROTAGONISTI BIANCOROSSOBLU – Markis McDuffie è salito in cattedra con 29 punti e 10/17 dal campo in 30’ di impiego.

STATISTICHE BIANCOROSSOBLU – 23/30 la percentuale ai liberi dell’Assigeco, mentre dalla lunga distanza è stata di 9/22. Dal campo la percentuale globale è stata del 36% (24/67).

IL DOPO PARTITA – “Peccato perché sul +9 negli ultimi minuti probabilmente abbiamo pensato di aver vicino il traguardo troppo in fretta – afferma coach Stefano Salieri – e per una squadra come la nostra è pericolosissimo mollare la presa sulla partita. Complimenti a Trapani che ha reagito con coraggio alle difficoltà, mentre noi abbiamo fatto un passo indietro rispetto ad Orzinuovi di cui ovviamente mi assumo le responsabilità”.

ASSIGECO PIACENZA-2B CONTROL TRAPANI 80-84
(16-21, 25-18, 17-14, 22-31)

PIACENZA: Voltolini, Perotti ne, Poggi 2, Molinaro 7, Formenti 12, Carberry 12, McDuffie 29, Gajic, Massone 5, Guariglia 6, Cesana 7, Jelic ne. All. Salieri

TRAPANI: Basciano 2, Renzi 18, Spizzichini ne, Erkmaa 10, Tartamella 2, Mollura 10, Corbett 10, Pianegonda 5, Palermo 18, Nwohuocha 9. All. Parente

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.