Cercano di rivendere una bici elettrica ma il negoziante non ci casca e chiama i carabinieri

Cercano di rivendere una bici elettrica, ma il negoziante non ci casca e chiama i carabinieri.

Il fatto è accaduto nel pomeriggio di ieri, martedì 3 novembre, in viale Beverora a Piacenza. Tre giovani si sono presentati in un negozio di vendita e riparazioni biciclette, con l’intenzione di vendere una bicicletta elettrica. Il titolare del negozio ha però riconosciuto la bici: l’aveva infatti riparata e restituita al proprietario, suo abituale cliente, proprio il giorno prima. Ha quindi chiamato subito il 112. La pattuglia del Radiomobile della Compagnia di Piacenza, dopo pochi minuti è giunta sul posto, ma i giovani nel frattempo, vistisi scoperti, hanno abbandonato la due ruote e sono scappati a piedi per le vie del centro storico. I militari hanno effettuato le ricerche dei tre, probabilmente minorenni, che sono riusciti a dileguarsi.

La bicicletta elettrica, del valore di circa 1.500 euro, è stata così restituita al legittimo proprietario, che nel frattempo si era presentato per denunciarne il furto, avvenuto durante la notte nel suo garage.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.