Elezioni Bonifica, Confedilizia “Denunciamo pressioni e intimidazioni”

Nota stampa di Confedilizia Piacenza

“Denunciamo che elementi che sostengono la nostra campagna per il rinvio della consultazione elettorale indetta per metà dicembre dal Consorzio di bonifica, sono stati sottoposti a pressioni ed anche intimidazioni”. È quanto scrive la Confedilizia di Piacenza in un comunicato. “Lamentiamo ulteriormente l’impossibilità di svolgere una proficua campagna elettorale per le elezioni consortili dato, anche e in particolare, il divieto di uscire dai confini dei singoli Comuni – scrive la Confedilizia di Piacenza -. Siamo certi che anche la Questura non mancherà di interessarsi al problema come a tutti quelli che investono la situazione creata dalla pandemia, così da prevenire ogni problema che lo svolgimento delle elezioni comporterebbe”.

“A richiesta di una organizzazione di rappresentanza fra quelle che sostengono il Consorzio e il suo malgoverno – conclude la Confedilizia – non mancheremo di dare le indicazioni, e prove, del caso, trattandosi di azioni che hanno oltretutto interessato anche figure istituzionali”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.