Festival della Cultura Tecnica, appuntamenti via web per 80 classi e 1600 alunni

Cifre da record per l’evento organizzato dalla Provincia di Piacenza nell’ambito dell’edizione 2020 del Festival della Cultura Tecnica, dedicata a “Sviluppo sostenibile e Resilienza”, che sta coinvolgendo anche il nostro territorio.

Da lunedì 16 a venerdì 20 novembre, infatti, ben 80 classi e circa 1600 studenti delle scuole piacentine saranno complessivamente riuniti, virtualmente a causa dell’emergenza sanitaria in corso, per partecipare ai cinque appuntamenti che compongono il ciclo di web conference intitolato “Tecnica: sviluppo sostenibile e resilienza”, curato dalla Provincia di Piacenza con la collaborazione di Enaip. Sarà un viaggio istruttivo e divertente nel mondo della tecnica e della scienza, realizzato via streaming: dimostrazioni, giochi ed esperimenti offriranno l’occasione per capire come tecnica, tecnologia e scienza possano contribuire ad uno sviluppo sostenibile, con riferimento alla “Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile” delle Nazioni Unite.

19 delle 80 classi e circa 400 del 1600 studenti coinvolti in totale saranno insieme già al primo evento, in calendario lunedì 16 novembre dalle ore 9 alle ore 11. Studentesse e studenti delle scuole secondarie di secondo grado proporranno ad alunne e alunni delle scuole secondarie di primo grado diversi video, che mostreranno progetti e invenzioni per stimolare il dibattito dal vivo tra i giovanissimi di diverse età e i loro docenti. I collegamenti, a cura di Enaip, saranno realizzati tramite la regia che sarà ospitata dalla sede della Provincia di Piacenza.

Il ciclo di web conference coinvolgerà Liceo Gioia, Liceo Respighi, Liceo Colombini, ISII Marconi, IS Romagnosi, IS Marcora, Omnicomprensivo di Bobbio, Polo Volta, Polo Mattei, IC Gandhi e Tutor, Endofap, Ecipar, Tadini e IAL.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.