Gragnano, nuovo sindaco per il consiglio comunale dei ragazzi foto

Gragnano (Piacenza) ha un nuovo sindaco del consiglio comunale dei ragazzi: si chiama Alessandro Braga.

Alla seduta consiliare che si è svolta, per ragioni di distanziamento e rispetto di norme di sicurezza, presso il Centro Culturale erano presenti il sindaco Patrizia Calza e i consiglieri comunali Matteo Provini e Andrea Capellini. I candidati sindaco – riporta l’amministrazione di Gragnano – e altri componenti del consiglio hanno esposto le loro richieste distinguendo quelle relative al mondo scolastico e quelle invece concernenti tutto il paese. E’ stata messa in evidenza la necessità di un parcheggio dedicato alla scuola e il desiderio di organizzare corsi anche pomeridiani di diverso genere: dalla lotta al bullismo ad attività manuali come laboratori tecnologici.

Il sindaco ha cercato di distinguere tra “le richieste più legate alle scelte del mondo scolastico rispetto a quelle di competenza dell’Amministrazione Comunale”, ricordando “i lavori più importanti di cui è stata oggetto la scuola in questo anno caratterizzato dalla pandemia: dai lavori edili relativi all’edificio destinato alle scuole elementari per un importo di 100.000,00 euro, a quelli per la scuola Materna per circa 20.000,00 euro”. “Il parcheggio destinato alla scuola – ha aggiunto Calza – invece sarà fruibile a seguito della realizzazione del costruendo Palazzetto dello Sport e ad esso si potrà accedere dalla strada per Campremoldo Sopra, in modo da non interferire con lo spazio scolastico”.

I ragazzi – informa il Comune di Gragnano – hanno poi mostrato un particolare interesse per le tematiche ambientali, avanzando la richiesta di illuminazione pubblica a Led per favorire il risparmio energetico, un maggior numero di cestini e bidoni anche lungo le ciclabile e nell’area del Trebbia, sottolineando poi l’importanza della manutenzione di aree verdi e il sogno di una piccola serra presso il centro scolastico da utilizzarsi per attività laboratoriali. Terminata la seduta, il consiglio comunale si è portato presso l’Atrio del Comune per rendere omaggio ai caduti della Prima Guerra Mondiale, ricordandone il sacrificio ed evocando la storia e la figura del Milite Ignoto quale simbolo di tutti i morti di ogni guerra. Alla commemorazione, svolta in forma breve e protetta come prescritto quest’anno di pandemia dal Ministero, ha partecipato anche il Diacono-Alpino Emidio Boledi.

“Nonostante il Covid, non volevamo privare i ragazzi di questa esperienza che giudichiamo di alto valore educativo ,quale strumento utile a favorirne la partecipazione e la cittadinanza attiva -sottolineano gli amministratori -, pertanto vogliamo esprimere i più sentiti ringraziamenti alla Professoressa Silvia Cruciani per la disponibilità e la collaborazione nel proseguire il progetto”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.