Quantcast

Il bilancio di Cantina Vicobarone “Punte di eccellenza della vendemmia 2020, nonostante le difficoltà”

Più informazioni su

“Le iniziali previsioni sotto il profilo produttivo dell’annata 2020, con dati confortanti per qualità e quantità di prodotto su tutto il panorama nazionale, hanno ottenuto conferma anche in fase di fine vendemmia”.

Così il Presidente di Cantina di Vicobarone Giuseppe Gaddilastri rende noti i dati di settore legati alla vendemmia 2020: “Gli effetti nefasti dell’emergenza sanitaria che ha colpito indistintamente la maggior parte delle attività produttive e provato la popolazione del nostro Paese non ha inficiato la produzione viticola che ha manifestato punte di eccellenza qualitative e quantitative davvero ragguardevoli”. Nel complesso, dunque, l’annata 2020 si può annoverare tra le vendemmie buone dove le medie nazionali presentano dati di assoluta qualità, anche se con un calo minimo rispetto allo scorso anno di circa il 2%, in leggera controtendenza al dato locale.

Giacomo Barbero, enologo di Cantina di Vicobarone, spiega nel dettaglio l’andamento di quest’annata dai risultati oltre le aspettative stimate: “La vendemmia 2020 è stata caratterizzata da una forte insolazione nel mese di luglio, che ha portato ad una rapida evoluzione della maturazione iniziale delle uve, con una invaiatura precoce che faceva presagire un avvio di vendemmia anticipato. Il mese di agosto è risultato più fresco rispetto alla media degli ultimi anni, con piogge che hanno ritardato leggermente l’epoca di raccolta spostandola al 20 agosto per le uve più precoci come il Pinot Nero e lo Chardonnay, per poi continuare con Ortrugo e Malvasia”.

I dati riportati dall’enologo parlano chiaro: le uve bianche sono state abbondanti, con un aumento rispetto allo scorso anno di oltre il 60%, mentre le uve rosse aumentano in percentuale del 17%: in particolare, si registrano 23000 q.li di uve bianche e 30000 q.li di uve rosse di buona qualità, con gradazione soddisfacente anche se, in certe zone più calde, l’acidità ha risentito del caldo eccessivo dell’estate per cui si è dovuto procedere a ritmo serrato nella raccolta delle uve bianche per evitare ulteriori cali di acidità. “Nel complesso, il vino Ortrugo si presenta molto sano, con profumi eccellenti che fanno ben sperare per la sua tenuta nel tempo; l’uva Malvasia è stata raccolta in buona quantità, con un quadro aromatico interessante che identifica profumi netti e spiccati – così Barbero entra nel vivo delle caratteristiche della produzione di quest’anno – le uve barbera hanno risentito purtroppo dell’eccessiva pioggia che ha minato la prospettiva di una raccolta eccellente, ma che rivela comunque una buona gradazione zuccherina; la croatina, raccolta più tardivamente ed avendo una migliore consistenza della buccia, ha prodotto un ottimo vino di gradazione importante e colore decisamente buono, che mette le basi per un’annata da ricordare”.

“Possiamo affermare che quest’anno Cantina di Vicobarone ha registrato dei grandi risultati all’esito della vendemmia – aggiunge il Presidente Gaddilastri “il prodotto si è rivelato decisamente soddisfacente e interessante in termini quantità e qualità, grazie alle condizioni climatiche che si sono rivelate favorevoli e al costante lavoro e dedizione di tutti coloro che si impegnano nel portare avanti i valori della nostra Azienda.  Ogni giorno la nostra attenzione è rivolta al nostro primario obiettivo: produrre vini di indiscussa qualità, nel rispetto del territorio e di tutte le preziose risorse ambientali e umane che lo rendono unico e inimitabile”.

Gaddilastri coglie anche l’occasione per rendere noto l’esito dell’Assemblea dei Soci relativa all’approvazione del bilancio e alla nomina del Collegio Sindacale, tenutasi sabato 7 novembre scorso, nel pieno rispetto delle disposizioni in materia di Covid-19: L’Assemblea non si è svolta in presenza, essendo ben consapevoli della necessità di attivare tutte le misure necessarie a limitare gli incontri fisici; i prezzi delle uve si sono mantenuti assolutamente soddisfacenti, nonostante il momento oggettivo di difficoltà legato all’emergenza sanitaria, tant’è che i soci hanno approvato il bilancio all’unanimità. Un’ulteriore conferma è stata registrata anche con riguardo alla nomina del Collegio Sindacale, non ci sono state nuove candidature rispetto ai revisori già in carica, che sono stati riconfermati nella loro cariche dalla maggioranza dei Soci. Parliamo del Presidente del Collegio Sindacale Garolfi dott. Giorgio, dei Sindaci effettivi Bassi Anna Laura e Binaghi Gabriele. Contestuale è stata anche la nomina dei Sindaci supplenti, Bongiorni Ferruccio e Sidoli Antonio”.

Il Presidente conclude ringraziando “tutti coloro che hanno reso possibile il raggiungimento degli obbiettivi prefissati in questo anno complesso, profondamente difficile e che ha segnato intimamente tutti noi. Anche nelle difficoltà abbiamo fatto delle ricchezze del nostro territorio, del grande impegno e dedizione dei nostri Soci e della fiducia e stima di chi sceglie ogni giorno i nostri vini, i nostri veri punti di forza. Il lavoro di squadra è ciò che ci ha fatto crescere e che continua a supportare ogni traguardo che varchiamo. Un sincero grazie. Di cuore.”

In occasione del periodo natalizio, Cantina Vicobarone fa sapere che i Punti Vendita di Vicobarone e Piacenza saranno aperti al pubblico anche le domeniche 6, 13 e 20 dicembre, “con piena osservanza delle disposizioni vigenti in materia di prevenzione e contenimento della diffusione del Covid-19”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.