In trasferta dalla ‘zona rossa’ a Piacenza per commettere furti, 4 denunciati e multati

Più informazioni su

I carabinieri della Sezione Radiomobile della Compagnia di Piacenza hanno denunciato due uomini, di 35 e 17 anni, e due donne, di 20 e 30 anni – tutti nati in Romania e domiciliati presso il campo nomadi di Sesto San Giovanni (MI) – per furto aggravato in concorso, detenzione di monete false in concorso e porto di armi o oggetti atti ad offendere.

E’ accaduto nel pomeriggio del 9 novembre, quando due pattuglie del Radiomobile, con l’ausilio dei colleghi della Sezione Operativa e della Stazione di Piacenza Principale, hanno intercettato e fermato i quattro sulla SP6 all’altezza di Mucinasso, a bordo di una Opel Astra grigia, con targa straniera, mentre tornavano da San Polo dove – secondo quanto ricostruito – avevano appena tentato di spendere una banconota falsa da 100 euro. Già in precedenza erano giunte alcune segnalazioni al 112 riguardo al furto di due cellulari in città e al tentativo di scambiare a Guardamiglio una banconota falsa e i carabinieri stavano attivamente cercando di individuare l’autovettura.

A seguito degli accertamenti eseguiti il gruppo è stato ritenuto responsabile di quattro episodi: il furto di tre cellulari, uno all’interno di una tabaccheria a San Rocco al Porto, gli altri a Piacenza in un esercizio commerciale e in un bar e la spendita di una banconota falsa da 100 euro per pagare una bevanda all’interno di un bar a San Polo. Dovranno ora rispondere di furto aggravato in concorso e detenzione di monete false in concorso. Il 35enne, poi, è stato trovato in possesso di un grosso cacciavite e per questo denunciato per possesso di armi ed oggetti atti ad offendere.

Tutti e quattro poi, in relazione all’ultimo Dpcm per il contenimento dell’epidemia da coronavirus, sono stati sanzionati con 533 euro a testa per essersi allontanati da una “zona rossa” senza giustificato motivo.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.