“Mettiamo radici per il futuro”, già consegnate 180mila piante per l’iniziativa regionale

Acero, melo, pioppo, betulla, gelso, nocciolo, ontano. Sono solo alcune delle tipologie di piante che stanno trovando casa nei parchi, nei giardini e nelle zone verdi di tutto il territorio regionale, come previsto dalla campagna ‘Mettiamo radici per il futuro’ che consiste nella distribuzione gratuita di 4,5 milioni specie arboree – una per ogni abitante – nei prossimi quattro anni.

Un piano green senza precedenti dal valore di 14 milioni di euro, nato con l’obiettivo di estendere la superficie boschiva su tutto il territorio regionale e contribuire così alla lotta ai cambiamenti climatici e al miglioramento della qualità dell’aria. “Il lancio dell’iniziativa ha registrato un bel successo, anche oltre le previsioni – commenta Irene Priolo, assessore regionale all’ambiente -. Nonostante le criticità legate alla situazione sanitaria, la  comunità dell’Emilia-Romagna ha dimostrato di cogliere il valore della sfida e in tanti si sono mobilitati per fare davvero della nostra regione il corridoio verde d’Italia”.

Presentata a Bobbio lo scorso 26 settembre con la piantumazione del primo albero da parte del presidente Stefano Bonaccini e dell’assessore all’Ambiente, Irene Priolo, la distribuzione gratuita delle prime 500mila piante forestali entro il 31 dicembre 2020 è ufficialmente partita. Dal primo ottobre, infatti, i cittadini, gli enti locali, le scuole, le associazioni – e anche le imprese previo accordo con il Comune di appartenenza- dell’Emilia-Romagna possono recarsi nei 21 vivai accreditati per ritirare gratis il proprio albero. “I primi 40 giorni di distribuzione sono solo l’inizio – aggiunge l’assessore regionale all’Ambiente, Irene Priolo -. La Giornata nazionale dell’albero, in calendario il prossimo 21 novembre, sarà l’occasione per rafforzare ulteriormente il progetto e dargli ulteriore slancio: nei giorni scorsi ho mandato a tutti i Comuni una lettera per invitarli a sviluppare iniziative locali e contribuire al grande lavoro di squadra che vedrà enti locali, associazioni, scuole e cittadini in prima linea per rendere sempre più verde e sostenibile la regione, da Piacenza a Rimini”.

In 40 giorni, più di 180mila alberi già consegnati e prenotati in tutta l’Emilia-Romagna – I dati del primo report di monitoraggio dell’iniziativa, aggiornati al 6 novembre, contano – in poco più di un mese dall’inizio della campagna- oltre 130mila piante consegnate e circa 14mila beneficiari, di cui 13.500 sono cittadini153 le associazioni e 287 gli enti pubblici e più di 50mila prenotate da Enti locali. Si tratta di una distribuzione pari al 36% del valore delle piante messo a disposizione dal bando, corrispondente a un investimento regionale di circa 400mila euro. Tutte le informazioni sulla campagna, al sito https://radiciperilfuturoer.it.

L’elenco dellw aziende-vivaistiche-acreditate-alla-distribuzione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.