Novembre mese della prevenzione dei tumori maschili, ecco come prenotare le visite urologiche

La Lilt (Lega Italiana Lotta ai Tumori) è sempre molto attiva nell’ambito della prevenzione e, dopo ottobre rosa dedicato alla prevenzione dei tumori al seno, durante il mese di novembre attua Percorso azzurro – LILT FOR MAN per il terzo anno consecutivo – presentando di pari passo una campagna di informazione e diffusione della cultura della prevenzione alla popolazione maschile e contemporaneamente per offrire a coloro che ne fanno richiesta, una serie di visite gratuite per la profilassi delle neoplasie maschili.

“Risulta spesso difficoltoso – spiega Lilt – parlare agli uomini di queste tematiche poiché hanno un livello inadeguato di consapevolezza sia dei rischi, che dell’importanza della prevenzione e proprio per questo la Lilt mette in atto una campagna di sensibilizzazione e prevenzione su tutto il territorio nazionale. Il carcinoma prostatico è la sesta causa di morte ed è diventato, nell’ultimo decennio, la neoplasia più frequente nella popolazione maschile dei Paesi occidentali, rappresentando il 20% di tutti i tumori diagnosticati a partire dai 50 anni di età. Solamente nel territorio nazionale oltre 14 milioni di uomini sono a rischio per fascia d’età, familiarità o altri fattori e ogni anno sono stimate più di 30.000 nuove diagnosi, con un’incidenza di circa 100 nuovi casi al giorno. La diagnosi precoce porta il 95% dei pazienti asintomatici a scoprire il tumore alla prostata con 10 anni di anticipo, aumentando notevolmente la possibilità di sconfiggerlo”.

Anche la sede provinciale LILT di Piacenza aderisce al progetto, offrendo la possibilità a coloro che ne fanno richiesta di sottoporsi a visite urologiche gratuite con gli specialisti Dr. Stefano Fiordelise e Dr. Ivan Tavolini Le prenotazioni sono aperte da oggi (sino ad esaurimento) chiamando lo 0523.384706 nei giorni di martedì e giovedì dalle 15.30 alle 18, le visite sono gratuite per i soci Lilt; i non soci possono aderire all’Associazione in ogni momento (il costo è di € 20) e usufruire dei benefit sulla prevenzione.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.