Ordine dei veterinari, Elena Barilli è il nuovo presidente

Più informazioni su

Si è insediato nei giorni scorsi il nuovo Consiglio Direttivo dell’Ordine dei Medici Veterinari di Piacenza, che guiderà l’organismo per i prossimi quattro anni. Il Consiglio Direttivo è composto da Medici Veterinari pubblici e privati che si occupano di diverse branche, aspetto fondamentale per affrontare le varie tematiche della professione.

Elena Barilli, veterinario ufficiale Ausl, è stata eletta presidente succedendo a Medardo Cammi che ha retto l’Ordine negli ultimi sei anni. Alla vicepresidenza è stato nominato Antonino Calza, libero professionista impegnato nell’ambito dei piccoli animali. Segretario e tesoriere sono stati eletti invece rispettivamente Laura Pecorari, Veterinario ufficiale Ausl, e Gian Piero Brigati, libero professionista. Nel nuovo organigramma figurano anche Alberto Conti, Luca Ferrari, Simone Bongiorni come consiglieri. Medardo Cammi, Cassandra Poggioli e Paola Gherardi (supplente) saranno invece i revisori dei conti.

«La figura del Medico Veterinario – sottolinea la neopresidente – riveste da sempre un ruolo strategico nella tutela della salute umana e animale, anche attraverso la lotta alle malattie infettive trasmissibili dall’animale all’uomo e viceversa su vari livelli. Tutto ciò, ovviamente, riveste ancora maggiore importanza nel momento storico che stiamo attraversando a causa della pandemia e del rischio di diffusione in Italia della peste suina africana». «Nei prossimi quattro anni – conclude – puntiamo a rafforzare la nostra presenza come punto di riferimento per tutti i colleghi, rivolgendoci anche alle nuove generazioni. È stato, infatti, inaugurato con il precedente Consiglio il nuovo sito dell’Ordine, che mira a informare e aggiornare i colleghi».

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.