Ottobre rosa, grazie alla Lilt 150 visite senologiche per le donne di Piacenza

Sono 150 le visite senologiche che la Lilt piacentina ha effettuato nel mese di ottobre per la campagna ottobre rosa e tre i medici specialisti coinvolti: Davide Morsia, Marco Gardani e Roberta Raselli e tre le sedi sparse in città dove sono state effettuate le visite, tra cui il Centro Salute Donna diretto dalla nuova responsabile, la Dottoressa Stefania Calza.

Anche Palazzo Farnese, simbolo della piacentinità, ha spento da poco le luci rosa che lo illuminavano, così come tanti altri monumenti sparsi in tutta Italia che nel mese di ottobre diventano l’emblema dell’impegno della Lilt a tutela della salute delle donne e monito a sottoporsi regolarmente agli esami. In linea con le direttive nazionali della LILT e con il valore fondamentale dell’Associazione, ovvero l’importanza della prevenzione prima che il problema oncologico si possa manifestare, ogni ottobre è dedicato a ricordare alle donne di tenere sotto controllo il loro seno, a maggior ragione in un periodo come questo in cui sembra che le priorità sanitarie siano altre.

Il 2020 ha visto sul territorio piacentino molte associazioni impegnate con la stessa finalità: ricordare alle donne che è importante la prevenzione ed è bello che la città possa racchiudere tante realtà in un unico colore che hanno come obiettivo la salute e la prevenzione al femminile.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.