Crollo Ponte Lenzino, la Provincia ad Anas “Sistemare le strade alternative”

La Provincia di Piacenza chiederà formalmente ad Anas la completa risistemazione dei tratti delle Strade provinciali piacentine che fanno parte dei percorsi alternativi utilizzati a causa del crollo di Ponte Lenzino, a conclusione della realizzazione del manufatto di attraversamento provvisorio.

La decisione è stata presa nel corso dell’appuntamento convocato per riunire in videoconferenza nella mattinata di oggi, giovedì 5 novembre, il presidente della Provincia di Piacenza Patrizia Barbieri, il dirigente del Servizio viabilità Davide Marenghi, il presidente dell’Unione Montana Valli Trebbia e Luretta Roberto Pasquali e i Comuni di Cerignale, Corte Brugnatella, Ottone e Zerba.

Il servizio Viabilità della Provincia di Piacenza informa che sono nel frattempo programmati lavori – a cura di Anas – di ripristino della sede viabile proprio lungo la Strada provinciale n. 24 del Brallo e lungo la Strada provinciale n. 73 di Lago, attualmente utilizzate per bypassare Ponte Lenzino. Si tratta di interventi che sono funzionali al miglioramento del piano viabile delle due Strade provinciali in previsione dell’imminente inverno e a consentire la migliore pulizia possibile della carreggiata dal manto nevoso.

Per quanto riguarda la Strada provinciale n. 24 del Brallo, per mantenere in condizioni di sicurezza la circolazione dei veicoli durante l’esecuzione dell’intervento e al fine di evitare situazioni di pericolo, lunedì 9 novembre sarà istituito un senso unico alternato dalle ore 8.30 alle ore 16.30 per eseguire i necessari lavori di pavimentazione. Per quanto invece concerne la Strada provinciale n. 73 di Lago, le sue caratteristiche ne rendono indispensabile la chiusura al traffico (con eccezione per i mezzi del trasporto pubblico locale e dei mezzi di soccorso) per eseguire analoghi lavori di pavimentazione evitando situazioni di pericolo. L’interruzione della circolazione veicolare lungo la Strada provinciale n. 73 di Lago è prevista per martedì 10 e mercoledì 11 novembre, tra le ore 8.30 e le ore 12.30 e tra le ore 13.30 e le ore 16.30 di entrambi i giorni.

Sarà possibile il transito per dieci minuti all’ora, che scatteranno al termine di ogni sessione di 50 minuti di lavori: in pratica, al termine dei lavori eseguiti tra le 8.30 e le 9.20, il traffico sarà consentito dalle 9.20 alle 9.30, in seguito riprenderanno i lavori per 50 minuti fino alla pausa di 10 minuti per consentire il passaggio dei mezzi e così via fino al termine della limitazione.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.