Una panchina rossa nel cortile della Cgil, “Spazio contro la violenza sulle donne”

Il cortile interno della Cgil di Piacenza, uno spazio dal quale transitano mediamente, pandemia permettendo, centinaia di persone tutti i giorni, diventerà uno spazio contro la violenza sulle donne.

Una panchina rossa, colore del sangue, simbolo del posto occupato da una donna che non c’è più, portata via dalla violenza, verrà posata domani, 25 novembre alle ore 11 e 15 nel cortile d’ingresso della Camera del Lavoro di Piacenza, in via XXIV Maggio 18, dal coordinamento donne Cgil e pensionate, grazie alla disponibilità della Filctem Cgil che si è occupata, con Giovanna Gheduzzi e Massimo Tarenchi, del recupero della panchina che da domani sarà posizionata in bella vista. “La violenza è l’ultimo rifugio degli incapaci”, questa la frase scritta sulla panchina. Uno spazio pubblico, di attesa e riflessione, da domani, giornata internazionale contro la violenza sulle donne, diventerà un luogo di denuncia “e di ascolto, come è sempre stato e sempre sarà” specificano dal coordinamento donne della Camera del Lavoro.

Il recupero della panchina è stato possibile grazie alla disponibilità di iscritti alla Cgil che hanno messo a disposizione gratuitamente i materiali e la manodopera. “La violenza sulle donne – si legge in una nota del sindacato – si combatte insieme, anche attraverso gesti fisici di sensibilizzazione come una panchina rossa dove passano migliaia di persone all’anno”. Alla presentazione saranno presenti Stefania Pisaroni, Giovanna Gheduzzi, Emilietta Avanzi, Gianluca Zilocchi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.