A Cadeo gli auguri del sindaco Bricconi arrivano via social “Sotto l’albero mettiamo doni del nostro territorio”

A Cadeo, oggi, 24 dicembre, alle 13 e 30 arrivano i video auguri di Natale sui social da parte del sindaco, a nome di assessori e consiglieri.

Il sindaco Marco Bricconi “entrerà” infatti nelle case dei cittadini attraverso i canali social, per esprimere vicinanza in questo tempo natalizio che non vedrà grandi riunioni di famiglie o cenoni. “Augurarsi Buon Natale in questo tempo segnato da pandemia, incertezza e restrizioni non è semplice – spiega – ma non dobbiamo rimandare tutto al prossimo anno. Possiamo cogliere e diffondere lo spirito natalizio nonostante le restrizioni; dobbiamo viverlo, possibilmente non solo il 25 dicembre”.

Auguri che puntano l’attenzione alla difficile crisi sociale ed economica che sta affrontando anche Cadeo. “In questo Natale tendiamo la mano al nostro commercio locale, ai nostri commercianti che hanno sofferto e continua soffrire – prosegue Bricconi -. Una mano tesa a coloro che nei mesi duri non si sono tirati indietro e si sono resi disponibili a consegnare direttamente nelle nostre case. Sotto il nostro albero mettiamo doni del nostro territorio”. Auguri che vogliono incentivare la solidarietà e il dono gratuito all’interno della comunità, come spiega il primo cittadino: “Mettiamoci in gioco gratuitamente, nel mondo delle nostre associazioni di volontariato, mettiamo a disposizione un’ora del nostro tempo  a favore della collettività”.

Il sindaco nei suoi auguri si rivolge ad anziani, ammalati, coloro che hanno perso il lavoro o una persona cara a causa del Covid,  ma desidera rilanciare l’ottimismo accompagnato dal senso di responsabilità. “Mi auguro che in tutti noi possa trovar posto quell’ottimismo che porta ad affrontare tutto con coraggio, forza, decisione. Anche in questo momento difficile è sempre il tempo della vita, dei grandi progetti, della solidarietà, delle relazioni feconde e della trasformazione. Questo è il tempo della condivisione e della responsabilità: ciò che stiamo vivendo lo dobbiamo affrontare con serietà tutti e tutti insieme. E anche se ora la parola più usata è distanza, ricordiamoci che è la vicinanza di idee, intenti e desideri che ci farà uscire da questa emergenza”, conclude il sindaco.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.