A Perugia Gas Sales si arrende con onore alla capolista (3-0)

Si interrompe in casa della capolista la striscia positiva della Gas Sales Bluenergy Volley Piacenza che, nel match valido per la seconda giornata di SuperLega Credem Banca, è costretta a cedere 0-3 alla Sir Safety Conad Perugia.

Clevenot e compagni non riescono perciò a interrompere il cammino dei padroni di casa: grazie a questo successo gli umbri si riportano in vetta alla classifica, mentre Piacenza rimane ferma a quota 18 punti. I biancorossi, senza l’opposto titolare, faticano a contenere gli attacchi dei martelli della Sir Safety Conad Perugia che spingono sull’acceleratore fin dalle battute iniziali. Tra le fila piacentine le note positive arrivano da capitan Clevenot, unico dei suoi a chiudere in doppia cifra (12 punti), e da Polo che chiude il match con il 100% in attacco, sei attacchi vincenti e due muri a referto (8 punti in totale).

Senza Grozer, quindi, coach Bernardi vara il sestetto formato dalla diagonale Baranowicz-Clevenot, Polo e Mousavi al centro, Russell e Antonov in banda e Scanferla libero. Buon inizio per Piacenza: Clevenot e compagni trovano il primo break dell’incontro (2-4) ma gli umbri si riportano sotto dopo pochi scambi, riuscendo nel sorpasso (7-5). I padroni di casa provano la fuga mentre coach Bernardi prima chiama time out poi manda in campo Botto per Antonov. Perugia però continua con il suo ritmo mentre Gas Sales Bluenergy Volley Piacenza fatica a contenere gli attacchi. Il diagonale di Atanasjievic chiude il parziale a favore dei perugini (25-20).

Al cambio campo l’equilibrio dura pochi scambi: i biancorossi cercano di non far scappare via gli umbri che, invece, riprendono il match con il ritmo del parziale precedente. L’ace di Perugia vale il +4 (12-8). I ragazzi di coach Bernardi ci provano, Polo è tra i più propositivi in fase di attacco; l’attacco di Clevenot e il muro di Mousavi su Leon portano Piacenza a tre lunghezze dagli avversari (18-15). Atanasjievic e compagni tornano a spingere e nel finale il muro su Mousavi vale la conquista del parziale (25-19). Nel terzo parziale parte ancora forte la Sir Safety Conad Perugia che scava un buon vantaggio dai biancorossi. Gli ospiti ci provano con il capitano, chiamato in causa più volte da Baranowicz, ma il divario è importante. Nelle fasi finali c’è la reazione di Piacenza: il mani fuori di Botto porta i piacentini a una lunghezza (21-20) ma Perugia con Leon in battuta torna ad allungare. Il primo tempo out di Mousavi consegna la vittoria e i tre punti ai perugini (25-21).

A fine match Alberto Polo, tra i migliori in casa Gas Sales Bluenergy Volley Piacenza si sofferma sulla sconfitta: “Eravamo senza l’opposto, ma non dobbiamo pensare a chi c’è ed a chi manca, dobbiamo dare il massimo sempre. Abbiamo commesso alcuni errori di troppo e sicuramente potevamo giocare meglio”

Sir Safety Conad Perugia – Gas Sales Bluenergy Piacenza 3-0 (25-20, 25-19, 25-21)

Sir Safety Conad Perugia: Travica 1, Plotnytskyi 10, Ricci 7, Atanasijevic 15, Leon Venero 9, Solé 10, Russo (L), Vernon-Evans 1, Zimmermann 1, Colaci (L), Piccinelli 0, Biglino 0. N.E. Sossenheimer, Ter Horst. All. Heynen.

Gas Sales Bluenergy Piacenza: Baranowicz 1, Antonov 7, Polo 8, Clevenot 12, Russell 5, Mousavi 2, Scanferla (L), Botto 3, Tondo 0, Fanuli 0. N.E. Izzo, Candellaro. All. Bernardi.

ARBITRI: Zavater, Frapiccini.

NOTE – durata set: 26′, 26′, 30′; tot: 82′

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.