Arredamento d’interni: per le abitazioni sempre più richieste soluzioni dal design moderno

Più informazioni su

Il 2020 è stato senza dubbio un anno particolare, con la pandemia di coronavirus che ha cambiato profondamente tutti i settori, incluso quello legato all’arredamento d’interni.

Quest’anno abbiamo trascorso tantissimo tempo in casa, iniziando a riconsiderare sia la funzionalità dell’ambiente domestico sia l’aspetto estetico dell’abitazione, un luogo in cui ormai passiamo la maggior parte del nostro tempo, tra smart working e lezioni scolastiche a distanza.

Anche per questo motivo sono emerse nuove tendenze di interior design, con una forte richiesta di soluzioni dal design moderno e una maggiore attenzione alla sostenibilità ambientale.

Allo stesso tempo, è in aumento l’impiego della luce naturale per creare spazi ben illuminati e più vivibili, con largo uso delle piante nella decorazione degli interni e la preferenza verso gli arredi di qualità made in Italy.

Porte moderne di design: tra qualità, stile italiano e sostenibilità

Uno degli elementi d’arredo più ricercati sono le porte di design, capaci di valorizzare lo stile della casa e svolgere anche un ruolo funzionale, in grado di incidere sull’efficienza energetica e la luminosità degli ambienti.

In questo settore sono molto apprezzate le creazioni delle imprese italiane d’eccellenza, soprattutto per quanto riguarda i prodotti caratterizzati da un’estetica impeccabile e materiali ecologici di alta qualità.

Si tratta ad esempio delle porte dal design moderno realizzate dagli specialisti di Cocif.com, azienda italiana con oltre 75 anni di storia e una delle realtà più rappresentative nel campo delle porte Made in Italy.

Le porte proposte da Cocif possono essere completamente personalizzate, con un’ampia scelta di esclusivi arredi caratterizzati da lavorazioni artigianali, una ricerca stilistica di altissimo livello e l’utilizzo di materiali certificati secondo una filosofia aziendale basata sulla sostenibilità.

Arredamento classico moderno: la nuova frontiera del fusion

Una tendenza in forte crescita negli ultimi anni è quella del classico moderno, uno stile in cui vengono integrati elementi più innovativi con altri più tradizionali, con l’obiettivo di creare una linea estetica di continuità tra passato, presente e futuro.

Ovviamente, trovare il giusto equilibrio non è semplice, soprattutto senza la guida di un interior designer o di un architetto, ad ogni modo il segreto è il perfetto bilanciamento di ogni soluzione incorporata nell’arredo degli interni.

Il design classico moderno garantisce un certo grado di libertà, con la possibilità di sperimentare toni cromatici contrastanti e complementi d’arredo di stili diversi. Il contrasto, però, deve essere equilibrato trovando dei punti d’incontro, per costruire un’armonia di fondo essenziale e non confondere eccessivamente la vista.

In questo caso, bisogna prestare attenzione ai dettagli, con i quali connettere il design moderno con quello classico facendo da ponte tra i vari elementi di arredo.

Pareti attrezzate: quando il design si incontra con la funzionalità

Una delle tendenze più importanti del 2020, destinata a rafforzarsi nel 2021, è senza dubbio quella delle pareti attrezzate, una soluzione pratica per rendere più funzionale la casa soprattutto in assenza di spazio.

Oggi sempre più persone hanno bisogno di ottimizzare ogni centimetro dell’ambiente domestico, per recuperare spazio all’interno della stanza e rendere i locali più arieggiati e luminosi, per una maggiore vivibilità familiare.

Le pareti attrezzate sono un’opzione versatile, con elementi in stile moderno e materiali innovativi dall’elevata bellezza estetica. Le strutture modulari sono in grado di svilupparsi in orizzontale o in verticale, per sfruttare ogni spazio libero adattandosi perfettamente alle esigenze domestiche.

In questo modo è possibile giocare con i volumi, le forme e i colori, con la possibilità di realizzare supporti multifunzionali per riporre libri, oggetti e soprammobili, ma anche per nascondere la smart TV e l’impianto stereo.

La luce naturale: portare il mondo esterno all’interno della casa

Trascorrere tutta la giornata in casa diventa particolarmente stressante, per questo motivo un trend molto gettonato è l’apertura verso l’esterno, per introdurre la luce naturale all’interno dell’abitazione.

Per farlo si possono creare open space, rimuovendo le barriere interne ed eliminando anche pareti non necessarie, per integrare ad esempio la cucina con la zona giorno, spalancando la visuale e potenziando la prospettiva.

Allo stesso tempo, si possono utilizzare ampie vetrate, tendaggi fini o del tutto assenti, con la disponibilità a una minore privacy in cambio di un ambiente più vivibile e meno opprimente.

Questa configurazione assicura anche dei vantaggi economici, per risparmiare sui consumi energetici con una presenza più bassa dell’illuminazione artificiale, con dei relativi benefici ambientali per diminuire le emissioni e l’impatto dell’attività domestica.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.