Auto elettriche a Piacenza, quali i vantaggi?

Sempre di più si parla di mobilità sostenibile, ridurre le emissioni di gas inquinanti, anche dando avvio ad una rivoluzione dei nostri stili di vita.

Il Governo italiano ha deciso di premiare chi compra i veicoli elettrici, mettendo in campo ecoincentivi che vanno ad abbattere l’esborso dei soldi necessari a sostituire l’auto (6mila euro o 10mila se si rottama). Si stima che fra gennaio e ottobre di quest’anno, in piena emergenza Covid-19, gli italiani ne abbiano acquistate oltre 20mila, contro le 8mila del 2019, e il merito è anche degli incentivi statali che hanno reso più abbordabili i prezzi. Sempre più case automobilistiche hanno deciso di abbandonare la produzione di motori endotermici alimentati a gasolio, preferendo concentrarsi su propulsioni benzina-elettrico o completamente elettrico. Se le ibride hanno il vantaggio di garantire a chi le guida la “tranquillità” di non temere di rimanere a “secco” (come per i veicoli tradizionali basta fermarsi ad un distributore e far rifornimento), dal canto loro le “pure elettriche” hanno il duplice svantaggio di essere condizionati dai chilometri di autonomia del pacco batteria e dai tempi di ricarica (che sono dell’ordine di svariati minuti, se non di ore), oltre al fatto che sono ancora pochi i punti di ricarica dove poter rifornirsi.

mini cooper se

La Redazione di PiacenzaSera.it ha avuto la possibilità di provare una Mini Cooper SE, (allestimento “versione L”) a trazione anteriore che dispone di 32,5 kWh. Quattro i posti a sedere sulla piccola utilitaria tedesca (Mini fa parte del gruppo BMW, ndg); le prestazioni sono da auto quasi sportiva, impiega poco di più di 7 secondi per raggiungere i 100 km/h con partenza a vettura ferma, eroga 184 cavalli, ha una velocità massima di 150 km/h. Prezzo di listino dell’auto in prova: poco meno di 40mila euro (ecoincentivi esclusi). La si può ricaricare sia utilizzando la presa domestica, magari in garage, con il cavo in dotazione di serie. Per utilizzare le colonnine a corrente alternata o le colonnine a corrente continua serve un altro tipo di cavo, un after-market, e lo si paga a parte. Per completare il ciclo di ricarica impiega: oltre 15 ore dalla presa di casa, poco meno di 4 ore utilizzando la colonnina a corrente alternata o un’oretta con colonnina a corrente continua. La casa automobilistica dichiara che quando la vettura è carica al 100% essa ha un’autonomia di 270 km.

MINI COOPER SE

PROVA SU STRADA

Un tardo pomeriggio di inizio dicembre, mentre piove, siamo saliti su questa Mini Cooper SE. La vettura si presenta con batteria completamente carica. Per evitare che i cristalli si appannino, accendiamo l’aria condizionata, posizioniamo la manopola del termostato sui 22° gradi. Accendiamo anche i fari, completamente a led, e mettiamo in funzione i tergicristalli. Decidiamo anche di avviare il navigatore e teniamo basso il volume della radio. Abbiamo scelto un percorso cittadino e un passaggio sulla tangenziale sud di Piacenza. Abbiamo attivato l’opzione “green” per ridurre i consumi e aumentare, così, i chilometri di autonomia residua. Il computer di bordo indica 189 i chilometri a nostra disposizione.

Si sta seduti in basso, con le gambe quasi distese. Le sospensioni un po’ rigide e l’auto ben ancorata a terra rendono la guida sportiva e divertente. Nessun rumore o sibilo proviene dall’esterno, sintomo dell’eccellente insonorizzazione. La Mini Cooper SE si dimostra agile nel traffico, scattante sulle ripartenze e facile da parcheggiare, grazie sia ai sensori di parcheggio anteriori e posteriori che per merito della telecamera posteriore con indicatori di movimento.

mini cooper se

Sulla tangenziale ci troviamo nella situazione di dover effettuare un sorpasso di un mezzo pesante che sta viaggiando a meno di 70 km/h. Inseriamo la modalità “sport” e, non appena schiacciamo a fondo l’acceleratore, l’auto in un istante prende velocità. Raggiunti i 90 km/h molliamo nel rispetto dei limiti di velocità. Un sorpasso fulmineo, che non ci ha fatto temere che i veicoli in arrivo avessero il rischio di tamponarci o quantomeno avessero necessità di rallentare. Notiamo che l’autonomia residua, a causa di aver ancora inserita la modalità “sport”, è scesa di quasi il 20%. Non appena ripristiniamo la modalità “green” i chilometri a disposizione ritornano a quelli di prima.

Abbiamo quasi concluso il nostro giro di prova. Abbiamo complessivamente percorso una quarantina di chilometri in circa un’ora. Ultimo test, proviamo ad inserire la modalità “green+”: il climatizzatore automatico di fatto si spegne (rimane solo la ventola per il ricircolo dell’aria) e l’autonomia residua balza ben oltre i 170 km a disposizione.

Il nostro giudizio complessivo per questa vettura è senz’altro molto buono. Essa è adatta sia sulle strade cittadine e, all’occorrenza, anche per un giro in provincia o per una “scappata” nelle poco distanti Milano o Parma, senza il timore di doverla attaccare alla spina per far ritorno a Piacenza. La Mini Cooper SE, così come tante altre auto puramente elettriche, è di fatto una seconda auto. Un viaggio lungo diventa senz’altro più complesso: sarà necessario programmare delle tappe per rifornirsi, senza tralasciare la possibilità di incappare in code autostradali, magari sotto il solleone estivo, che costringerebbero a mantenere accesa l’aria condizionata (con conseguente consumo della carica della batteria e riducendo i chilometri a disposizione).

Sottolineiamo che per i possessori di autovettura completamente elettrica, presso gli uffici ZTL del Comune di Piacenza, situati in piazza Cittadella, è possibile richiedere gratuitamente il “Pass Mi muovo”, durata 5 anni e consente libero accesso alla ZTL della città, nonché di parcheggiare liberamente a costo zero negli spazi blu. Infine, nella Regione Emilia-Romagna, gli autoveicoli, i motocicli e i ciclomotori a due, tre o quattro ruote, azionati con motore elettrico, godono dell’esenzione dal pagamento delle tasse automobilistiche per cinque anni a decorrere dalla data di prima immatricolazione. Maggiori info presso gli uffici ACI di via Chiapponi n°37.

mini cooper se

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.