Grinta e carattere fanno la differenza, Assigeco batte Verona (78-71)

Più informazioni su

L’Assigeco Piacenza torna alla vittoria e lo fa nel miglior modo possibile resistendo all’assalto finale della Tezenis Verona e imponendosi per 78-71. I biancorossoblu si confermano la bestia nera della Scaligera che è uscita sconfitta nelle ultime cinque occasioni. Gli uomini di Salieri risalgono così la classifica grazie ad una prova solida in difesa, trascinati dai 14 punti di un Luca Cesana sempre più leader della squadra.

LA CRONACA – I padroni di casa partono forte portandosi sul 9-3 grazie a capitan Formenti e alle incursioni in mezzo all’area di McDuffie e Carberry. Verona però non demorde e con un parziale di 7-0 firmato Candussi mette il naso davanti per la prima volta nel match, ma l’Assigeco è brava a rimanere a contatto. Nel secondo periodo gli ospiti provano una mini fuga a suon di triple sul 27-22, mentre una Piacenza fallosa da oltre l’arco si aggrappa alla precisione all’interno del pitturato e alla precisione a gioco fermo, chiudendo il primo tempo in svantaggio di un solo punto sul 36-37. La partita cambia totalmente nel terzo periodo grazie alla transizione dei ragazzi di Salieri; Cesana si dimostra il solito cecchino da oltre l’arco, McDuffie è un rebus per Bobby Jones e i padroni di casa scappano sul +13 con un parziale di 20-6 che costringe Diana a due timeout nel giro di pochi secondi. I veneti provano a rientrare con una zona 3-2 ma l’Assigeco chiude il terzo quarto in vantaggio per 58-48.

All’inizio dell’ultimo periodo Verona reagisce di voglia e di nervi realizzando un parziale di 7-0 grazie a Severini e ai primi punti di Greene. I fantasmi di Trapani e Milano sembrano bussare nuovamente alla porta ma McDuffie li respinge con due triple da urlo, mentre Carberry è un leone a rimbalzo d’attacco. L’MVP del match è però ancora una volta Luca Cesana che è commovente sui cambi difensivi a limitare un nervoso Jones e a rispondere presente nella metà campo offensiva con un canestro e fallo che riporta l’Assigeco sul +6 e chiude di fatto i conti dopo che Verona ha avuto in mano anche la palla del pareggio. Ora una settimana di riposo, poi da domenica 20 comincia un viatico fondamentale per il campionato che vedrà la squadra impegnata contro Capo D’Orlando, Bergamo e Biella.

MOMENTO CHIAVE – Il parziale di 22-11 del terzo periodo che ha indirizzato la partita sui binari della vittoria, grazie ad una difesa efficacissima all’interno dell’area ed una transizione che messo in grossa difficoltà i gialloblu ospiti

PROTAGONISTI BIANCOROSSOBLU – Luca Cesana è l’MVP indiscusso di serata grazie ai suoi 14 punti, di cui la maggior parte ancora una volta decisivi nel finale: per lui ci sono anche 6 assist e un +20 di plus-minus che spiega molto del suo impatto sul match. Bene anche Markis McDuffie che nonostante le 6 palle perse è il miglior marcatore di serata con 19 punti conditi da 6 rimbalzi. Tobin Carberry chiude a quota 12 con 4 rimbalzi, mentre Matteo Formenti finisce ancora in doppia cifra con una prova solida da 11 punti senza nessun errore dalla lunetta.

STATISTICHE BIANCOROSSOBLU – Piacenza vince ancora una volta la lotta a rimbalzo, ne cattura 38 contro i 34 veronesi e si dimostra più altruista distribuendo 17 assist a fronte dei 15 avversari. Bene anche il 52% all’interno dell’arco (29/56), che compensa una prova opaca da fuori (6/20 da tre). La freddezza dalla lunetta ancora una volta viene e va (14/19), ma le gestione mentale negli ultimi momenti della partita può senz’altro far contento coach Salieri.

IL DOPO PARTITA – “La squadra ha disputato una partita di grande spessore – commenta soddisfatto coach Stefano Salieri – e di questo devo ringraziare tutti i ragazzi e il mio staff guidato da Lollo Dalmonte che ha lavorato in maniera perfetta durante la settimana. Avevamo chiesto ai ragazzi di ripartire dal carattere e dall’intensità mostrata nella gara con Milano e questo è accaduto. Sono contento perché abbiamo attaccato la difesa a zona in maniera molto concreta e con scelte oculate, ma la difesa è stata decisiva. Adesso ci godiamo il giusto questo successo e poi ci concentriamo su Capo d’Orlando, una squadra completamente diversa da Verona e che ha due americani importantissimi. Anche loro arrivano da una vittoria prestigiosa, quindi andremo là a giocarci le nostre carte per dare seguito a questa ottima prestazione”.

Anche Luca Cesana è soddisfatto dopo una prestazione da 14 punti e 6/10 dal campo: “Sono molto contento – dice – perché abbiamo giocato una partita di intensità e alla fine siamo anche stati premiati dal risultato. Non so quante volte Verona sia stata tenuta sotto gli 80 punti, noi ci siamo riusciti e sono particolarmente soddisfatto perché in settimana ci siamo confrontati molto su questo aspetto. La mia prestazione? Sono contento, ma non è un punto di arrivo: spero di dare sempre di più alla squadra”.

ASSIGECO PIACENZA-TEZENIS VERONA 78-71
(18-19, 18-18, 22-11, 20-23)

PIACENZA: Voltolini ne, Perotti ne, Poggi 2, Molinaro 6, Formenti 11, Carberry 12, McDuffie 19, Gajic, Massone 7, Guariglia 7, Cesana 14, Jelic ne. All. Salieri

VERONA: Greene 7, Caroti 9, Colussa ne, Guglielmi ne, Calvi ne, Tomassini 7, Candussi 12, Jones 10, Rosselli 8, Severini 11, Janelidze 7. All. Diana

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.