Incidente mortale a Ferrai di Vernasca, l’automobilista era ubriaco foto

Auto pirata falcia due sorelle uccidendone una, fermato l’autista dell’auto. L’altra donna versa in condizioni molto gravi.

I carabinieri sono risaliti al presunto responsabile grazie alla targa, ritrovata sul luogo dell’incidente, località Ferrai di Vernasca (Piacenza). Il fatto è avvenuto verso le 18 del 19 dicembre. Sul posto la Pubblica Assistenza di Lugagnano, l’automedica di Fidenza e quella infermieristica di Roveleto, per prestare i soccorsi alle due donne rimaste coinvolte nell’incidente. Purtroppo per una di loro non c’è stato nulla da fare, mentre l’altra è stata trasportata in condizioni disperate a Parma. Si tratta di due sorelle di 52 e 55 anni che risiedevano a poca distanza dal luogo della tragedia. La deceduta è la 55enne Ester Crovetti.

donne falciate a Vernasca

Sul posto i carabinieri della stazione locale e il radiomobile di Fiorenzuola. Secondo una prima ricostruzione le due donne sono state travolte da un’auto mentre stavano camminando a lato della strada, e la vettura non si sarebbe fermata. La macchina, una Bmw, avrebbe sbandato andando a sbattere contro a un cassonetto (nella foto sotto) a lato della carreggiata, perdendo nell’urto la targa anteriore.

donne falciate a Vernasca

Da questa, i militari sono risaliti nell’arco di pochissimo tempo al presunto responsabile, un 35enne, residente a Vernasca, rintracciato nella sua abitazione. L’uomo, a cui è stato assegnato l’avvocato d’ufficio Anna Maria Ziliani, è stato portato alle Novate e rischia l’accusa di omicidio stradale, lesioni personali, omissione di soccorso, guida in stato di ebrezza alcolica. La Bmw – che secondo quanto spiegato dalle forze dell’ordine è stata rinvenuta “parcheggiata davanti a casa con evidenti danni” – su cui si trovava alla guida è stata sequestrata. Il 35enne, inoltre, sarebbe stato trovato in casa “in evidente stato di ubriachezza” con un tasso alcolemico nel sangue di 1,61 g/l.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.