Elezioni Bonifica, il 25 la discussione del ricorso del Consorzio contro la sospensione

Più informazioni su

La nota stampa di Confedilizia Piacenza

Sarà discusso il 25 gennaio alle 9,30 il reclamo del Consorzio di bonifica avverso la decisione del giudice Stefano Aldo Tiberti con la quale il Tribunale di Piacenza aveva confermato un suo precedente provvedimento che aveva disposto la sospensione delle elezioni del nuovo Consiglio consortile, che avrebbero dovuto tenersi il 13 e 14 dicembre. Il Consorzio di bonifica ha infatti impugnato ogni decisione precedente ricorrendo al Tribunale collegiale anche contro l’ordine, impartito dal giudice al Consorzio, di provvedere ad organizzare le elezioni in forma telematica (e non esclusivamente cartacea), come da dieci anni prevede una legge e lo statuto stesso del Consorzio.

La nuova decisione sarà assunta dal Collegio, che sarà presieduto dallo stesso presidente del Tribunale Stefano Brusati (che sarà anche il relatore della causa) nonché composto dai giudici Antonino Fazio e Paola Bailo. Come noto, l’azione giudiziale nei confronti del Consorzio per ottenere il voto telematico è stata promossa dalla Confedilizia e sono intervenuti in appoggio Italia Nostra e Legambiente. Nel frattempo il Consorzio di bonifica, a mezzo del suo Comitato amministrativo ha deliberato – corrispondendo ad un preciso ordine del Tribunale di procedere “tempestivamente” all’impianto per il voto telematico – “di dare avvio alle attività propedeutiche all’adozione della regolamentazione delle modalità di voto in forma telematica”, per cui è pensabile che a breve i circa centomila contribuenti del Consorzio siano chiamati a votare.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.