Il campionato del Fiorenzuola riprende da Bologna: sfida al Corticella

Più informazioni su

Dopo ben tre settimane senza calcio giocato, riparte il campionato del Fiorenzuola: domenica (ore 14), i rossoneri saranno di scena allo Stadio Biavati di Bologna per affrontare il Corticella.

Le settimane di sosta sono servite alla squadra del Presidente Pinalli per cementare ancora di più le basi mostrate nelle prime giornate di campionato, riuscendo a recuperare gran parte degli infortunati. Non sarà del match, in casa Fiorenzuola, Riccardo Stronati, alle prese con un fastidio muscolare che per precauzione ha fatto optare il forfait alla gara da parte dello staff medico rossonero. Gli avversari arrivano al match con un solo punto in quattro partite disputate, con le sfide con Aglianese e Seravezza Pozzi ancora da recuperare. Proprio la rete di Grazia nel finale ha consentito al Corticella di pareggiare allo Stadio Biavati contro la Marignanese Cattolica (1-1), con i bolognesi alla ricerca di punti importanti in chiave salvezza.

Il Team Manager Luca Baldrighi (che a Bologna toccherà le 100 presenze sulla panchina rossonera) inquadra così il momento del Fiorenzuola: ”Con il nuovo protocollo torniamo a giocare dopo diverso tempo e lo facciamo in un campo dove il Corticella ha grande fame di punti. Devo dire che lo staff e la squadra sono composti da persone eccezionali; si stanno allenando con grande impegno senza mai staccare la spina. Rimanere collegati a livello mentale sarà fondamentale in tutta la stagione. E’ un campionato particolare che non ha ancora dato i valori giusti a livello di classifica a causa dei diversi rinvii. Credo che l’Aglianese sia veramente una squadra di alto livello, l’abbiamo vista battere il Rimini fuori casa per 1-3 e in generale ha una rosa di alto livello. Hanno dei giocatori importanti, non si sono nascosti già da inizio anno e stanno confermando la loro forza. Credo che loro, Prato, Rimini e Lentigione siano squadre molto forti, ma ci sono tante formazioni molto attrezzate nel nostro girone”.

Per il Fiorenzuola, al momento colpisce la grande solidità difensiva mostrata dalla squadra di Tabbiani (solo 2 reti subite in 5 partite) a fronte di un gioco sempre propositivo e mai teso all’ostruzionismo. Sarà l’intensità di gioco una delle chiavi di volta della sfida con il Corticella, con i rossoneri chiamati ad una conferma (seppure dopo diverso tempo) dell’ottima prova di gioco fornita a domicilio del Seravezza Pozzi.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.