Infrastrutture, bandi a km zero, meno burocrazia: le proposte della Lega a Bonaccini

“Infrastrutture, bandi a chilometro zero, un maggior coinvolgimento delle imprese nei processi di formazione dei lavoratori, la necessità di una maggior semplificazione burocratica nel rapporto imprese-pubblica amministrazione. E poi ancora: aiuti a fondo perduto per le partite iva e per i comparti più danneggiati da pandemia e Dpcm, regole chiare ed efficaci per il nuovo patto per il lavoro in Emilia-Romagna”.

Sono queste alcune delle proposte avanzate dal capogruppo della Lega in Regione Emilia-Romagna, Matteo Rancan, questa mattina nel corso dell’incontro in streaming col presidente Stefano Bonaccini, la vicepresidente Elly Schlein,  l’assessore allo Sviluppo economico, Vincenzo Colla ed il sottosegretario alla Presidenza della giunta, Davide Baruffi. Durante l’incontro si è parlato anche della necessità di incrementare la sicurezza nei territori, di patto per il clima e di misure finalizzate a incrementare l’attività sportiva dei cittadini emiliano-romagnoli.

“Il confronto è sempre utile e produttivo – spiega Rancan -. La Lega ha messo in guardia rispetto ai fondi europei, ribadendo il “no” al Mes e sollecitando ad utilizzare le risorse, se e quando arriveranno, del Recovery Fund per investimenti strategici per il futuro e non come contributi a pioggia una-tantum. Vogliamo mantenere un approccio concreto e non ideologico ma dobbiamo valutare con prudenza il tema delle risorse europee: si parla dei soldi che arrivano dimenticando quelli che partono attraverso il contributo italiano al bilancio comune e le nuove imposte europee istituite per finanziare il Recovery fund, senza contare che l’uso di queste risorse è comunque soggetto a burocrazia e vincoli di impiego”. Il capogruppo leghista, ringraziando i vertici della Giunta regionale per il confronto definito ‘proficuo’, ha ribadito “l’importanza di queste occasioni di dialogo che consentono di mettere a fuoco obiettivi comuni per il bene del territorio e dei cittadini”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.