Per i Lyons partita importante a Roma contro la Lazio

Più informazioni su

Il campionato è iniziato da poco, l’avversaria ha giocato solo una partita finora, ma quella di sabato al Centro di Preparazione Olimpica “Giulio Onesti” di Roma rischia di essere la partita più importante dell’anno per la Sitav Rugby Lyons.

Una vittoria convincente scaccerebbe molti fantasmi, e soprattutto lascerebbe al palo la Lazio, avversaria diretta dei bianconeri alla salvezza. È una di quelle partite per cui si dorme male il giorno prima, la tensione sarà palpabile e i Leoni dovranno tirare fuori tutto il loro carattere per superare l’ostacolo e lanciarsi verso un campionato più tranquillo. L’avversario di giornata sarà la Lazio, squadra che da diverse stagioni flirta con la zona retrocessione, trovando sempre il modo di rimanere nel massimo campionato italiano. In estate i biancocelesti hanno dovuto affrontare una piccola rivoluzione, cambiando anche guida tecnica: il nuovo allenatore Carlo Pratichetti ha dovuto fare i conti con la perdita di alcuni giocatori chiave della squadra, come il mediano di mischia Manfredi Albanese, il numero argentino Coronel, il trequarti Cozzi e il seconda linea georgiano Lomidze. In entrata, sono arrivati comunque elementi interessanti, come il mediano di mischia Esteki, giustiziere dei Lyons nello scorso campionato con la maglia dei Medicei, e il mediano di apertura argentino Granella Vickers.

Difficile, attualmente, valutare l’operato di Pratichetti e l’andamento della squadra, che finora è stata molto sfortunata con i rinvii per protocollo Covid e anche uno per impraticabilità del campo, sabato scorso a Reggio Emilia. Nell’unica partita disputata fino a questo momento, i biancocelesti sono stati sconfitti in maniera netta da Mogliano in casa, con la formazione veneta capace di guadagnare anche il bonus offensivo e non concedendo punti ai laziali.

In casa Lyons, la situazione è sicuramente tesa. Uscire dalle partite con Colorno e Mogliano con zero punti ha fatto sicuramente male, e come già detto quella di sabato può essere una partita decisiva per le sorti del campionato. Lo sa bene Jacopo Salvetti, giocatore arrivato in estate ai Lyons ma che si è subito guadagnato il ruolo di leader della rimessa laterale bianconera e imponendosi come giocatore fondamentale della squadra. Salvetti due anni fa, con la maglia del Verona Rugby, ha affrontato la Lazio in uno spareggio salvezza con finale thriller: una motivazione in più in vista di sabato, partita in cui taglierà un traguardo personale importante.

“Sì, con la partita contro la Lazio arriverò a 100 presenze nel massimo campionato italiano, – ci ha raccontato Salvetti – un traguardo a cui tenevo molto già due anni fa quando purtroppo ho affrontato la retrocessione con il Verona. Festeggio con un anno di ritardo, ma trovandomi in una squadra in cui mi sono trovato subito molto bene. Sono felice di questo inizio di campionato e di trovarmi qui ai Lyons, un ambiente in cui tutti sono accolti come in una grande famiglia e tutti vengono messi nelle condizioni di fare del proprio meglio. Sto cercando di mettermi al servizio del gruppo con la mia esperienza e il mio approccio professionale, che credo sia una delle mie doti”.

Jacopo Salvetti ha poi analizzato il percorso dei Lyons sul campo, spiegandoci anche cosa devono portare in campo i bianconeri nella prossima partita: “Ritengo che uno dei problemi più grandi delle ultime partite sia stata la mancanza di efficacia da parte nostra, ben al di sotto degli standard che ci eravamo posti a inizio stagione. La cosa positiva, d’altro canto, è che anche nelle partite in cui abbiamo avuto meno possesso, gli errori sono arrivati da noi stessi più che forzati dagli avversari: vuol dire che possiamo controllare questi fattori e allenandoci possiamo risolvere le nostre difficoltà. “Salvetti, infine, ci ha parlato della fase di gioco di sua maggiore competenza, ovvero la touche: “Le rimesse laterali sono sempre una fase di gioco importante per garantire un possesso di palla efficace alla squadra, e nella partita di sabato dovremo essere molto precisi anche nella zona di campo offensiva, dove nelle ultime partite siamo stati carenti. Avere palloni puliti in zona d’attacco ci permetterà di mettere pressione agli avversari e arrivare a segnare punti”.

Il piano per la partita è chiaro: avere il possesso palla, mettere pressione agli avversari e mantenere la concentrazione per evitare errori. Non sarà facile espugnare Roma, ma i Leoni sono pronti all’attacco. Per spingere i bianconeri all’impresa ci si dovrà connettere alla pagina Facebook Rugby Lyons 1963 o a quella della Federazione Italiana Rugby, che trasmetterà la partita anche su Youtube, alle ore 15 di sabato. La sfida è di quelle importanti, quelle in cui non si può sbagliare.

Sitav Rugby Lyons: Biffi; Cuminetti, Paz (vcap), Forte, Bruno (Cap); Katz, Via A., Bottacci, Petillo, Cissè; Salvetti, Cemicetti; Salerno, Rollero, Acosta.

A disp: Cocchiaro, Cafaro, Scarsini, Moretto, Bance, Efori, Di Lucchio, Via G.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.