Sicurezza urbana: 5 nuove telecamere letture targhe per Ivaccari e Pittolo

Sicurezza urbana: 5 nuove telecamere letture targhe per Ivaccari e Pittolo. Il Comune di Piacenza, il giorno dopo la presentazione del nuovo protocollo con Prefettura, Questura e Arma dei carabinieri, approva il progetto definitivo per l’installazione di 5 nuovi impianti che verranno posizionati nelle frazioni cittadine, IVaccari (2) e Pittolo (3).

Le nuove telecamere verranno posizionate, nell’abitato de IVaccari, nei pressi dell’accesso Ovest della strada provinciale 6 e dell’accesso Nord da Strada Mussina. Per quanto riguarda Pittolo, le telecamere saranno posizionate all’accesso Est da S.S. 45, accesso Ovest da Strada alla Mola, accesso Nord da via Leonardi Oreste. Il costo complessivo dell’intervento è di 60mila euro (Iva inclusa); i lavori verranno affidati previa consultazione di operatori del settore. L’installazione avverrà nei primi mesi del 2021.

“L’amministrazione comunale  – si legge nella delibera – ha la necessità di estendere l’infrastruttura di videosorveglianza attiva presso il Comune di Piacenza anche alle Località Ivaccari e Pittolo poste a sud del territorio comunale, che sono punti sensibili in cui occorre monitorare l’accesso dei veicoli”. “L’intervento consentirà di prevenire fatti criminosi – viene spiegato – attraverso un’azione di deterrenza che la presenza di telecamere è in grado di esercitare; favorire la repressione di fatti criminosi qualora avvengano nelle zone controllate dalle telecamere, ricorrendo alle informazioni che il sistema sarà in grado di fornire; sorvegliare in tempo reale zone che di volta in volta presentano particolari elementi di criticità, in concomitanza di eventi rilevanti per l’ordine e la sicurezza pubblica e/o per l’incolumità dei cittadini, compresi quelli che richiedono interventi di protezione civile; rassicurare i cittadini attraverso una chiara comunicazione sulle zone sorvegliate; perfetta integrazione con i sistemi di video sorveglianza già operativi presso il Comune di Piacenza; garantire la massima qualità delle immagini nonché efficacia ed efficienza del sistema di videosorveglianza comunale”.

LA NOTA STAMPA DEL COMUNE DI PIACENZA – E’ stato approvato il progetto tecnico esecutivo che vedrà nei prossimi mesi l’installazione di 5 nuove telecamere di lettura targhe, tre a Pittolo e due a I Vaccari, che andranno ad implementare il sistema di videosorveglianza attiva presso il Comune di Piacenza. Nello specifico, a I Vaccari le due telecamere saranno posizionate all’accesso Ovest della frazione dalla Strada Provinciale 6 e all’accesso Nord da Strada Mussina. A Pittolo saranno installate all’accesso Est dalla Strada Statale 45, Ovest da Strada alla Mola e Nord da Via Leonardi.

“Le nuove telecamere – spiegano gli Assessori ai Lavori Pubblici Marco Tassi e alla Sicurezza Luca Zandonella – integreranno il complessivo progetto di videosorveglianza che l’Amministrazione Barbieri sta attuando su tutta la città, con particolare attenzione alle vie di accesso e alle frazioni. Dopo il progetto che ha ottenuto il cofinanziamento del Ministero dell’Interno e che ha permesso di installare 40 nuove telecamere di sicurezza, di cui 11 di lettura targhe, questo nuovo intervento è un’ulteriore dimostrazione dell’attenzione e dell’impegno che stiamo riservando al tema della sicurezza in città. Le telecamere di Pittolo e I Vaccari rispondono a un’esigenza avvertita dai cittadini delle due frazioni, verso i quali ci eravamo assunti un preciso impegno che con questo progetto andiamo a concretizzare”.

L’intervento, del costo complessivo a carico del Comune di Piacenza di 60 mila euro, consentirà – come specificato nel progetto – di prevenire fatti criminosi attraverso un’azione di deterrenza che la presenza di telecamere è in grado di esercitare; favorire la repressione di fatti criminosi qualora avvengano nelle zone controllate dalle telecamere, ricorrendo alle informazioni che il sistema sarà in grado di fornire; sorvegliare in tempo reale zone che di volta in volta presentano particolari elementi di criticità, in concomitanza di eventi rilevanti per l’ordine e la sicurezza pubblica e/o per l’incolumità dei cittadini, compresi quelli che richiedono interventi di protezione civile; rassicurare i cittadini attraverso una chiara comunicazione sulle zone sorvegliate; conseguire la perfetta integrazione con i sistemi di videosorveglianza già operativi presso il Comune di Piacenza; garantire la massima qualità delle immagini nonché efficacia ed efficienza del sistema di videosorveglianza comunale.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.