Stragliati (Lega) “Rinnovo contratto farmacisti doveroso, visto il loro impegno contro il covid”

“Doveroso il rinnovo del contratto dei farmacisti, professione assimilabile, a tutti gli effetti, a quella degli operatori sanitari, considerando il ruolo che hanno svolto nei periodi più difficili di contrasto alla pandemia”.

È quanto chiede un’interrogazione della Lega Er, a prima firma Valentina Stragliati, ma condivisa anche dai leghisti Fabio Bergamini, Daniele Marchetti e Simone Pelloni, che rilancia l’istanza di Daniela Cremona, neopresidente dell’ordine dei farmacisti di Piacenza, la quale auspica il rinnovo dei contratti che è atteso da anni. “Ormai le mansioni dei farmacisti sono assimilabili a quelle di un operatore sanitario e si richiede che questo venga riconosciuto. Gli stessi farmacisti sperano che arrivino risposte positive visto che in questi mesi hanno vissuto momenti molto duri e non si sono mai tirati indietro, senza considerare che molti operatori del settore si sono persino ammalati nel prestare assistenza a chi aveva il Covid” commentano i consiglieri.

Da qui la richiesta della Lega alla giunta regionale “se abbia intenzione di assimilare a tutti gli effetti i farmacisti agli operatori sanitari”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.