A Travo intervento da 200mila euro per ampliare il letto del fiume Trebbia

Sono in fase avanzata i lavori di miglioramento dell’alveo del fiume Trebbia, a vantaggio delle aree in prossimità del fiume, nel capoluogo di Travo in provincia di Piacenza.

Un cantiere che vale 200mila euro e fa parte degli otto interventi finanziati nel piacentino dal Piano proteggi Italia, tutti già appaltati dal Servizio area affluenti Po dell’Agenzia per la sicurezza territoriale e la Protezione civile. Obiettivo dei lavori – iniziati nel luglio scorso e condivisi con il Comune e la Soprintendenza per i beni ambientali – è l’ampliamento “verso centro alveo” del letto del fiume, che in quel tratto tende a scorrere in sponda sinistra, proprio in prossimità del centro abitato di Travo. È in esecuzione la riapertura di un ramo secondario preesistente nell’alveo del fiume Trebbia, in modo da distribuire la corrente con modalità più uniformi, anche a beneficio dell’aspetto paesaggistico.

“Si tratta di un insieme di opere dal valore di 4 milioni e mezzo di euro, tutte finalizzate alla mitigazione del dissesto idrogeologico e alla messa in sicurezza del territorio – spiega l’assessore regionale alla protezione civile, Irene Priolo -. Le ha deliberate la Giunta regionale per rispondere alle criticità aperte in seguito alle ondate di maltempo dei mesi scorsi che hanno causato danni anche nel territorio piacentino”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.