Quantcast

Brilla agli Italiani la boxe piacentina: titoli per Jessica Altadonna e Roberta Bonatti

Domenica indimenticabile per la boxe piacentina, che in poche ore ha conquistato due titoli italiani sul ring di Avellino. Alla grande conferma di Roberta Bonatti, che a soli 23 anni si aggiudica il titolo per la quarta volta nella categoria 48 kg, si è aggiunta l’impresa di Jessica Altadonna, 28 anni, che si è messa al collo la medaglia d’oro alla sua prima partecipazione ai campionati assoluti (categoria 69 kg).

Bonatti, cresciuta alla Salus et Virtus con il maestro Roberto Alberti e che gareggia per il gruppo sportivo dei carabinieri, ha superato Cecilia Grossi nei quarti di finale e Chiara Gregoris in semifinale, per poi imporsi nella finalissima – andata in scena in tarda serata – sulla campana Giovanna Marchese. Altadonna, portacolori della Boxe Piacenza e allieva del maestro Nicola Campanini, ha invece avuto la meglio su Immacolata Mancusi in semifinale e su Andrea Gromiero nel match che le ha regalato il titolo. Grande la sua emozione: “Sono molto contenta e onorata, anche se mi fa sorridere pensare che possa essere campionessa con soli nove match alle spalle e a poco più di un anno dal mio debutto…ci sono state anche alcune circostanze favorevoli per l’assenza di alcune atlete, ma io mi sono allenata veramente tanto e ce l’ho messa davvero tutta”.

E la spedizione piacentina agli Italiani può gioire anche per le due medaglie di bronzo conquistate da Amin Bilal (Boxe Piacenza, categoria 56 kg) e da Asnaa Bouyij (Salus et Virtus, categoria 51 kg).

Roberta Bonatti (a destra) al termine del suo incontro

Roberta Bonatti

Le congratulazioni del sindaco Barbieri e dell’assessore Cavalli – E’ un bilancio “che ci rende estremamente orgogliosi degli atleti piacentini e delle società di casa nostra”, quello dei Campionati italiani di boxe ad Avellino. A sottolinearlo sono il sindaco Patrizia Barbieri e l’assessore allo Sport Stefano Cavalli, nel congratularsi in particolare con Roberta Bonatti e Jessica Altadonna, vincitrici del titolo iridato nelle categorie 48 e 69 kg, nonché per le medaglie di bronzo nelle fasce 56 e 51 kg, con Amin Bilal e Asnaa Bouyij.

“Un palmarès – rimarcano gli amministratori comunali – che conferma il talento, la passione e la serietà che animano il movimento pugilistico sul nostro territorio, regalandoci grandi soddisfazioni ed emozioni intense. In attesa di poterci complimentare personalmente con tutti i protagonisti di questa impresa sportiva così importante, rinnoviamo a ciascuno di loro le nostre felicitazioni, così come il plauso e l’ammirazione sincera della comunità piacentina”.

Area degli allegati

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.