Quantcast

Da lunedì 1 febbraio l’Emilia Romagna torna in zona gialla

Più informazioni su

L’Emilia Romagna torna in zona gialla da lunedì 1 febbraio (e non da domenica come inizialmente ipotizzato, ndr).

Il Ministro della Salute Roberto Speranza, sulla base dei dati e delle indicazioni della Cabina di Regia, firmerà in giornata le nuove ordinanze. Secondo quanto si apprende da fonti del Ministero della Salute, sono in area arancione le Regioni Puglia, Sardegna, Sicilia, Umbria e la Provincia Autonoma di Bolzano, mentre tutte le altre Regioni e Province Autonome sono in area gialla. Nessuna regione in zona rossa.

“L’indice di trasmissione del contagio è sceso a 0,84 – ha scritto il Ministro Speranza su Facebook -. È un risultato incoraggiante frutto dei comportamenti corretti delle persone e delle misure di Natale che hanno funzionato. Numerose regioni torneranno in zona gialla. Questa è una buona notizia, ma è fondamentale mantenere la massima attenzione. La sfida al virus è ancora molto complessa”.

RITORNO IN ZONA GIALLA, COSA CAMBIA? – Rispetto alla situazione attuale, il ritorno in zona gialla comporta, come noto, un allentamento delle restrizioni: bar e ristoranti tornano aperti – con servizio al tavolo – fino alle 18, con possibilità di asporto (alcol vietato) e consegna a domicilio fino alle 22. L’altra grande differenza rispetto alla zona arancione riguarda la mobilità all’interno della Regione, che torna libera e non più limitata al solo Comune di appartenenza. Sempre vietato invece – se non per ragioni lavorative, di salute o necessità – lo spostamento tra due Regioni diverse, anche se entrambe di colore giallo. Invariate le limitazioni su coprifuoco (dalle 22 alle 5) e obbligo di utilizzo della mascherina, anche all’aperto.

Per tutti i dubbi o le domande sulle regole in vigore nelle varie zone è possibile consultare il sito web del Governo.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.